Sabato 05 Agosto 2017 - 11:30

Addio cardinale Tettamanzi: una vita dalla parte dei più deboli

L' arcivescovo emerito di Milano è deceduto questa mattina all'età di 83 anni

Sede vacante, i cardinali in Basilica S.Pietro per recita Vespri

Si è spento, a 83 anni, il cardinale Dionigi Tettamanzi, arcivescovo di Genova dal 1995 al 2002 e di Milano dal 2002 al 2011 e segretario generale della Cei dal 1991 al 1995. In molti lo individuarono come papabile numero uno per la successione a Karol Wojtyla, nel 2005.

Fu infatti un suo strettissimo collaboratore: da professore di teologia morale al seminario di Venegono Inferiore venne chiamato in aiuto da Giovanni Paolo II per la stesura di alcune encicliche, soprattutto per i temi riguardanti il matrimonio, la sessualità e la bioetica. Fu proprio il papa polacco a nominarlo cardinale, il 21 febbraio del 1998. Nato a Renate, in provincia di Monza e Brianza, Tettamanzi entra in seminario a 11 anni e viene ordinato prete a 23, per mano dall'allora arcivescovo di Milano Giovanni Battista Montini (futuro cardinale e poi papa Paolo VI).

Dopo essere stato docente di teologia a Venegono Inferiore, viene nominato rettore del Pontificio Seminario Lombardo di Roma nel 1987, lavorando anche al servizio della curia romana e della Cei. A 55 anni, Wojtyla lo nomina arcivescovo metropolita di Ancona-Osimo, ricevendo l'ordinazione episcopale da Carlo Maria Martini. Lascia l'arcidiocesi a marzo del 1991, per la nomina a segretario generale della Cei. Quattro anni dopo arriva la nomina all'arcidiocesi di Genova, quindi la vicepresidenza alla conferenza dei vescovi italiani. Il 21 febbraio del 1998 arriva la porpora e l'11 luglio del 2002 l'investitura per la guida di una delle arcidiocesi più importanti d'Italia: Milano. C

reò il Fondo famiglia lavoro e viene ricordato per gesti dal grande valore simbolico, che lo posero sempre dalle parte dei più deboli e delle minoranze, come la visita di Natale nel carcere di San Vittore. Nel 2010 si pose in prima linea nel dialogo interreligioso, lanciando la proposta di una moschea in ogni quartiere della città.

Scritto da 
  • Maria Elena Ribezzo
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, auto in un canale: un morto e tre dispersi

Milano, auto nel canale dopo gita sull'Adda: 3 morti, bimbo disperso

E' successo a a Truccazzano, vittima un cinquantenne dell'Ecuador. Non si trova anche un bimbo

Barcellona, tra le vittime Bruno Gullotta di Legnano: aveva 35 anni

Barcellona, Bruno Gulotta aveva 35 anni: travolto davanti ai bimbi

Era in vacanza con la famiglia ed era responsabile del marketing e delle vendite di Tom's Hardware Italia

Ubriaco e al cellulare tampona e uccide giovane: arrestato

Ubriaco e al cellulare tampona e uccide giovane: arrestato VIDEO

La patente gli era già stata ritirata per guida in stato di ebbrezza. La pm ha chiesto la custodia cautelare in carcere

Incendio Ditta smaltimento rifiuti

Pompiere piromane appiccava roghi per intervenire per primo

Dopo il caso a Ragusa, un nuovo arresto a Pavia per incendio doloso e truffa aggravata. Accertamenti ancora in corso