Lunedì 18 Giugno 2018 - 09:00

"Infastidiva la mia donna", confessa il killer del senegalese ucciso a Milano

L'omicidio sabato sera: l'uomo freddato in strada con dieci colpi di pistola

\'Ndrangheta: maxi sequestro di beni in Lombardia e Calabria

"Infastidiva me e soprattutto la mia fidanzata, le chiedeva sempre soldi". Ha confessato l'uomo che ha ucciso con dieci colpi di pistola il senegalese Assan Diallo, freddato sabato sera  in via delle Querce a Corsico, nell'hinterland milanese. Il killer è un italiano di 47 anni, Fabrizio Butà, di origini calabresi.  

Il regolamento di conti sarebbe avvenuto dopo che i due si sono dati appuntamento in un giardinetto della cittadina milanese. Sarebbe quindi escluso il movente razziale, come invece sosteneva la moglie della vittima. Butà, ora in stato di fermo, ha confessato l'omicidio al pm Christian Barilli.

Loading the player...
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Milano, Infortunio sul lavoro a Palazzo Reale

Milano, cade dalla scala a Palazzo Reale: muore assistente del pittore Bonalumi

Stava lavorando all'allestimento della mostra quando ha perso l'equilibrio ed è precipitato da circa quattro metri d'altezza

Niccolò Bettarini esce dall'ospedale: "Gli amici mi hanno salvato"

Il figlio di Simona Ventura sta meglio e può tornare a casa dopo l'aggressione davanti alla discoteca milanese "Old Fashion"

Milano, il figlio di Simona Ventura, Niccolò Bettarini, accoltellato fuori alla discoteca Old Fashion

Aggressione Bettarini, il gip: "Gli amici lo hanno salvato dalla morte"

Convalidato il fermo dei 4 indagati, che restano in carcere con l'accusa di tentato omicidio

Niccolò Bettarini accoltellato a Milano: i fermati non rispondono al gip

Il legale di uno dei giovani ora in carcere: "Non sapeva che il ragazzo picchiato fosse il figlio di Bettarini. Vuole chiedere scusa"