Mercoledì 15 Novembre 2017 - 08:30

Milano, violentò turista canadese fingendosi tassista: fermato 28enne

Il ragazzo salvadoregno, rintracciato martedì in provincia di Alessandria, abusò di un'altra donna nel 2010

Cernusco sul Naviglio, il luogo del lancio del sasso sulla statale

È stato arrestato Jose Balmore Argueta Iraheta , detto 'Cavallo', un salvadoregno di 28 anni, accusato di aver stuprato una turista canadese fingendosi un tassista, lo scorso settempre a Milano. Il ragazzo, che ha precedenti per tentato omicidio, è stato rintracciato martedì in provincia di Alessandria. Le indagini sono state svolte dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia Milano-Porta Monforte, supportati dalle investigazioni scientifiche del Ris di Parma. 

Loading the player...

L'uomo si era spacciato come dipendente di una ditta di noleggio auto con conducente, ma invece di accompagnare la turista alla stazione degli autobus di Lampugnano l'ha portata nella periferia di Crescenzago e l'ha stuprata. La donna, dopo la fuga del suo aguzzino, è riuscita a chiamare i soccorsi ed è stata ricoverata alla Clinica Mangiagalli. 

Nel 2010 abusò di un'altra donna, incontrata per caso a bordo di un treno regionale, in circostanze simili all'episodio più recente. L'abuso, da quanto hanno raccontato gli inquirenti, è avvenuto su un treno tra Milano Repubblica e Vignate all'alba. Il salvadoregno, che fa parte della gang di latinos MS18, all'interno del più ampio 'Barrio 18', il 17 luglio 2011 tentò di uccidere due membri di una gang rivale, detti 'Perrologo' e 'Chalancho', con un coltello. Insieme a lui c'erano altri due membri della gang. La violenza era nata da uno scontro tra bande rivali per il risultato di una partita di calcio. Per questo episodio è stato condannato a 7 anni.

Determinanti per individuarlo sono state l'analisi delle celle telefoniche sul percorso compiuto con l'auto il 17 settembre, prima della violenza alla 30enne canadese, e il Dna che è stato prelevato da un bicchierino. È emerso che coincideva con le tracce biologiche rilevate nell'episodio del 2010, che era stato archiviato. La macchina utilizzata era stata descritta dalla vittima e i carabinieri sono arrivati a individuarla anche grazie ad alcune cifre della targa, ben visibili dai filmati delle telecamere sul percorso fatto dal salvadoregno.

L'uomo è stato individuato e fermato martedì a casa della fidanzata, anche lei sudamericana, che vive ad Alessandria. Nelle prossime ore si terrà l'udienza di convalida della misura davanti al gip piemontese e poi, con ogni probabilità, l'uomo verrà trasferito nel carcere di San Vittore. 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, falso allarme bomba in tribunale

Milano, allarme bomba davanti tribunale ma è un macina erba

L'oggetto è stato posizionato a fianco di un'impalcatura

Fabrizio Corona in aula per l'udienza del Processo a suo carico

Corona, pm Locri indaga per riciclaggio sull'acquisto della casa milanese

Indagati i due amici dell'ex re dei paparazzi, Delfino e Bonato

Sassi dai cavalcavia, nove morti da Lentate alla Cavallosa fino a Cernusco

Ogni anno decine di episodi fortunatamente senza vittime. Ma qualche volta, i folli lanciatori hanno colpito e ucciso. La tragica storia di Letizia Berdini e dei suoi killer

San Raffaele, si è suicidato Mario Cal

Meningite, morto bimbo di un anno in ospedale a Bergamo

Sono già stati sottoposti a profilassi 17 operatori sanitari