Giovedì 25 Giugno 2015 - 19:20

Monza, aggrediscono capotreno: arrestati 3 ragazzi di cui 2 minorenni

carabinieri

Milano, 25 giu. (LaPresse)- Questo pomeriggio intorno alle 16.30 i carabinieri del Nucleo Radio Mobile della Compagnia di Monza sono intervenuti presso la stazione ferroviaria di Arcore (Monza), dopo che, a bordo di un convoglio TreNord appena partito da Monza tre giovani italiani, tutti di origine maghrebina, due dei quali minorenni del '98, hanno aggredito il capotreno. L'uomo, un 50enne di Civate (Lecco), è stato colpito al volto. Quando ha chiesto il biglietto ai tre giovani, che ne erano sprovvisti, l'uomo si è visto rispondere con una scarica di colpi e pugni. L'intervento degli uomini dell'Arma ha consentito di bloccare i tre e di ripristinare in pochi minuti la regolare circolazione dei treni, che hanno ripreso a circolare alle 17.20. Gli investigatori sono ora al lavoro per ricostruire l'esatta dinamica dell'evento e ripartire le responsabilità all'interno del trio, nel quale figurano due soggetti con precedenti per reati contro il patrimonio. Il capotreno ha riportato lievi contusioni.

 

 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Fontane prese d'assalto dai turisti

Cambia il clima: gli ultimi tre anni tra i più caldi di sempre

Uno studio OMM. Anche il 2017 si colloca ai livelli degli altri due confermando una tendenza. Forte il riscaldamento Artico

Milano, presidio memoria lavoratori della Lamina

Milano, incidente sul lavoro in un'azienda: morto il quarto operaio

Era sopravvissuto ma è rimasto in condizioni critiche per giorni. Nella disgrazia hanno perso la vita altri tre colleghi: uno era il fratello

"Fate troppo chiasso": sacerdote picchia bimbi durante l'ora di catechismo

E' accaduto in una parrocchia di Dragona (Roma Sud). Il religioso è stato denunciato

Nave Aquarius soccore barcone di migranti al largo della costa libica

Migranti, ancora emergenza nel Mediterraneo, muore bimbo di tre mesi

La ong Proactiva Open Arms: "Desolazione, rabbia, impotenza". Soccorse 256 persone