Domenica 16 Aprile 2017 - 18:15

Morte Boncompagni, Arbore: Con lui un'amicizia provvidenziale

"Aveva una visione moderna della vita, un senso d'umorismo all'avanguardia"

Morte Boncompagni, Arbore: Con lui un'amicizia provvidenziale

 "La nostra amicizia è nata quando avevamo all'incirca 25 anni. Un'amicizia non conclusa ora che eravamo più vicini agli Ottanta che ai Settanta come diceva sempre lui con il suo straordinario spirito toscano". Lo ha detto Renzo Arbore, ricordando Gianni Boncompagni, scomparso oggi a Roma all'età di 84 anni. "Per me è stata un'amicizia provvidenziale - ha aggiunto Arbore -  spero lo sia stato anche per lui. Ci conoscemmo ai tempi di quando frequentavamo il corso di maestro programmatore, eravamo compagni di banco. Aveva una visione moderna della vita, un senso d'umorismo all'avanguardia. Una visione che lo ha portato a rivoluzionare la radio e la tv. Spero di essergli stato utile con il mio atteggiamento più riflessivo e romantico - ha concluso -  ma altrettanto teso a rivoluzionare la radio e la tv".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Rai, Orfeo: Spero di celebrare presto 'matrimoni' con Fazio ed Alberto Angela

Rai, Orfeo: Spero di celebrare presto 'matrimoni' con Fazio ed Alberto Angela

Il neo direttore generale: "Con Carlo Conti siamo già sposati, ne servono altri con qualche grande professionista"

Mara Venier: Io in Rai? Torno se c'è una cosa bella

Mara Venier: Io in Rai? Torno se c'è una cosa bella

"Io non ho nessun tipo di frustrazione, ho tante cose che mi riempiono la vita"

Rai, il cda vota all'unanimità Montanari come direttore del Tg1

Rai, il cda vota all'unanimità Montanari come direttore del Tg1

Gerardo Greco è stato invece nominato alla guida di Radio1 Rai e il Gr

Fiorello: Conduzione di Sanremo? Ringrazio ma non accetto l'offerta

Fiorello: Conduzione di Sanremo? Ringrazio ma non accetto l'offerta

Lo showman smentisce i rumors utilizzando la celebre formula di 'Affari tuoi': "Vado avanti... Ehmm... Siciliaaa!"