Venerdì 20 Aprile 2018 - 19:45

Morto a 28 anni il dj Avicii, talento della musica elettronica

Era fra i dj più pagati al mondo. In passato aveva avuto problemi legati all'abuso di alcol

E' morto il deejay svedese Avicii

È morto all'età di 28 anni in Oman il dj svedese Avicii, star della musica elettronica, noto per aver collaborato con artisti del calibro di Madonna e dei Coldplay. Tim Bergling, questo il suo vero nome, è stato trovato morto a Muscat, la capitale del sultanato. Due anni fa aveva annunciato il suo ritiro dalla scena tra la sorpresa di tutti. "È con profondo dolore che annunciamo la sua morte", ha dichiarato il suo agente, che non ha specificato la causa del decesso. "La sua famiglia è devastata e chiediamo a tutti di rispettare la loro privacy in questo momento difficile. Non saranno rilasciate altre dichiarazioni", ha aggiunto. In passato, ricorda Tmz, Avicii aveva avuto problemi con l'alcol, in relazione ai quali era stato ricoverato in ospedale due volte.

Considerato uno dei migliori dj del mondo, Avicii era figlio dell'attrice svedese Anki Lidén. Ha pubblicato i suoi primi brani nel 2010. Il suo successo 'Levels', uscito nel 2011 e costruito su un campione della cantante soul americana Etta James, gli valse due nomination ai Grammy. Tra i suoi brani più famosi ci sono anche 'Wake Me Up', con la cantante Aloe Blacc, 'Hey Brothers'. Avicii è salito due volte sul podio dei migliori dj secondo 'Dj magazine', nel 2012 e nel 2013. Era fra i dj più pagati al mondo: secondo Forbes nel 2014 aveva guadagnato 28 milioni di dollari. Il suo ultimo post su Instagram risale a oltre due settimane fa, quando era in California.

Negli ultimi anni non aveva fatto mistero dei suoi problemi di salute, tra cui la pancreatite, a causa dell'eccessivo consumo di alcol. Nel 2014 aveva dovuto annullare alcune esibizioni per rimuovere la cistifellea e l'appendice. Nel 2016 aveva sorpreso i suoi fan annunciando che avrebbe smesso di esibirsi sul palco, giustificando questa decisione con il desiderio di fare "più cose nella vita". "La scena non faceva per me", aveva raccontato in seguito alla rivista Billboard. "Non erano lo spettacolo e la musica, ma tutto il resto. Non era naturale per me tutto ciò che c'è nella vita di un artista", aveva confessato, "sono un introverso in generale, è sempre stato molto difficile per me, avevo immagazzinato troppa energia negativa".

Sconvolto il dj e produttore Calvin Harris, che su Twitter scrive: "Devastante notizia su Avicii, un'anima bellissima, appassionata ed estremamente talentuosa che aveva ancora tante altre cose da fare. Il mio cuore è vicino alla sua famiglia. Dio ti benedica, Tim x".

 

 

 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Foto tratta dalla pagina Facebook degli I-Days

I Pearl Jam tornano a Milano: la voce manca, le emozioni no

Eddie Vedder chiede un aiuto speciale al pubblico: "Stavolta fate anche voi parte della band". E i 60mila non si tirano indietro

Il tour di Jovanotti sbarca a Londra e chiude col video 'Viva la libertà'

Per Lorenzo sarà la prima volta in un palazzetto dello sport del Regno Unito. Prima della Wembley Arena, tappa a Bruxelles

Bono Vox passeggiata per Malibu

Bono Vox contro Trump sui migranti: "È una politica anti-americana"

Il leader degli U2 fa un appello al Congresso per cambiare la legge

L'uccisione del rapper XXXTentacion a Miami - Immagini di repertorio

Addio a XXXTentacion, astro nascente del rap: morto in sparatoria

Il giovane è stato ucciso dopo una rapina all'uscita dal negozio Riva Motorsports a Miami