Mercoledì 26 Aprile 2017 - 17:45

Morto Jonathan Demme, Oscar per 'Il silenzio degli innocenti'

Il regista, malato di cancro, è scomparso all'età di 73 anni

Morto Jonathan Demme, premio Oscar per 'Il silenzio degli innocenti'

E' morto a New York all'età di 73 anni il regista Jonathan Demme, premio Oscar per 'Il silenzio degli innocenti'. Secondo quanto riporta IndieWire, citando una fonte vicina alla famiglia, Demme è scomparso a causa di un cancro all'esofago e di alcune complicazioni derivanti da malattie cardiache.

La sua carriera è stata caratterizzata da una straordinaria produzione creativa cominciata già negli anni '70. Demme ha debuttato con il film di bikers 'Angels Hard as They Come' del 1971, per poi proseguire negli anni '80 con una serie di pellicole drammatiche, tra cui 'Melvin e Howard', 'Swing Shift' e 'Something Wild'.

L'apice del suo successo viene però raggiunto negli anni '90 con 'Il silenzio degli innocenti', capolavoro interpretato da Anthony Hopkins e Jodie Foster, e 'Philadelphia' con protagonista Tom Hanks. Parallelamente, Demme è rimasto attivo anche nel settore documentaristico. Tra i suoi lavori più famosi in questo campo il film concerto dei Talking Heads 'Stop Making Sense', e tre docu-film con Neil Young.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Premiere di "The Promise" a Los Angeles

Molestie, una fan accusa Stallone ma lui nega: "Storia ridicola e falsa"

La donna ha dichiarato che, nel 1986, l'attore la costrinse ad avere un rapporto sessuale a tre

Molestie, accuse a Sylvester Stallone: fan 16enne costretta a rapporto a tre

La violenza - riporta il Daily Mail - sarebbe avvenuta in un albergo di Las Vegas nel 1986, quando l'attore lavorava ad 'Over the Top'

Kevin Spacey allegations

Molestie, teatro Old Vic Londra: 20 testimonianze contro Kevin Spacey

L'attore ne è stato il direttore artistico dal 2004 al 2015

Accuse a Brizzi, la moglie lo difende: "Per me sono solo voci"

Non la pensa così Asia Argento, che su 'Oggi' dichiara: "Non l'ho mai conosciuto ma sono dalla parte delle vittime. Non si può dubitare di dieci ragazze che raccontano lo stesso modus operandi"