Venerdì 12 Maggio 2017 - 09:45

Moscovici: Italia maglia nera? Per questo avanti con le riforme

Il commissario europeo è intervenuto a margine del G7 di Bari

Moscovici: Italia maglia nera crescita? Per questo avanti con riforme

"E' per questo che l'Italia deve sempre proseguire nel cammino delle riforme". Così il commissario europeo agli affari economici Pierre Moscovici, al suo arrivo al Castello Normanno Svevo di Bari per il simposio internazionale a margine dei lavori del G7, rispondendo ai cronisti che gli chiedevano se fosse un problema per l'Ue che l'Italia sia ancora la 'maglia nera' per crescita.

Rispondendo a una domanda sulla possibilità per l'Italia di usufruire della flessibilità, Moscovici ha dichiarato: "Non siamo in un momento di decisioni, stiamo discutendo. Ci sono delle regole, l'Italia si deve impegnare nel rispetto delle regole, stiamo considerando tutte le circostanze. Finora tutta la flessibilità e già stata garantita, non siamo rigidi, il dialogo tra la commissione europea e Pier Carlo Padoan è buono".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Piantumazione alberi - Biblioteca degli alberi Porta Nuova

La assunzioni salgono del 20,1%, ma ancora a tempo determinato

Positivi i dati dell'Inps sul lavoro nei primi nove mesi 2017. Il saldo positivo tra assunzioni e cessazioni è di 721 mila. Balzo del lavoro a chiamata

Ecofin, riunione dei ministri delle finanze dell'Unione europea in Lussemburgo

Bilancio, la lettera della Ue. Italia rimandata a maggio

La Commissione europea invita a non annacquare le misure chiave. "Evitare passi indietro sulle pensioni. Attuare la Fornero"

Risultati candidatura ema milano

Ema, polemiche dopo la sconfitta. Maroni: "C'è stata scorrettezza"

L'Agenzia del Farmaco finita ad Amsterdam per sorteggio. Il governatore lombardo: "Gentiloni e Alfano potevano farsi vedere". Tutti contro il sistema di decisione

Sede Ema, oggi il verdetto

Agenzia del farmaco, il sorteggio decide per Amsterdam

La terza votazione è finita 13 a 13. Milano sfortunata nell'estrazione. Vola via un indotto da 1,7 miliardi all'anno. Gentiloni: "Che beffa!"