Mercoledì 17 Maggio 2017 - 09:15

Msf attacca: Su di noi polemiche inaccettabili e notizie ridicole

"Siamo orgogliosi di aver salvato 60mila persone e di averle curate"

Msf attacca: Su di noi polemiche inaccettabili e notizie ridicole

"Abbiamo curato ferite e siamo orgogliosi di aver salvato 60mila persone e di averle curate". Inizia così la sua audizione Gabriele Eminente, direttore generale di Medici Senza Frontiere Italia davanti alla Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema di accoglienza e di identificazione ed espulsione, nonché sulle condizioni di trattenimento dei migranti e sulle risorse pubbliche impegnate. "Noi siamo sereni - prosegue - ma non sono serene le persone che sono intorno a noi. Non lo sono i nostri beneficiari".

"Ci preoccupa l'escalation del clima ostile intorno a noi. Avevamo un riconoscimento istituzionale e espressioni di vicinanza. Oggi ci troviamo in una situazione opposta. Ci chiediamo quando una nostra nave si trovi a fronteggiare una situazione ostile. Questo è il risultato di polemiche mediatiche inaccettabili. Siamo stati oggetto di notizie false e ridicole", aggiunge Eminente.

 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Nashville sparatoria in un locale

Usa, spari in una scuola in Indiana: due feriti, fermato sospetto

Colpita la Noblesville West Middle School di Indianapolis

Roberto Izzo in aula per deporre durante il processo per la strage di Piazza Loggia

Mostro Circeo, Izzo a pm: "Nel '75 uccidemmo una 17enne veneta"

Ha raccontato ai magistrati la verità su Rossella Corazzin, sparita 43 anni fa dai boschi di Tai di Cadore mentre era in vacanza. Fu violentata da un branco di 10 uomini e poi ammazzata

L'esercito dei bambini scomparsi: in Italia sparisce un minore ogni 48 ore

Nel 2017 il Telefono Azzurro ha gestito 177 casi. Il Lazio la regione più problematica