Venerdì 06 Aprile 2018 - 08:45

Napoli, Arturo accoltellato da baby gang: preso un altro 15enne

Il 17enne era stato aggredito in via Foria il 18 dicembre scorso

Preso un 15enne ritenuto responsabile del tentato omicidio di Arturo, il 17enne accoltellato in via Foria, a Napoli, il 18 dicembre 2017. Nei confronti del giovane la polizia di Stato della squadra mobile partenopea ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in istituto di pena minorile emessa dal gip del Tribunale per i minorenni, su richiesta di quella Procura della Repubblica. Un fermo di un altro 15enne era stato disposto il 24 dicembre scorso.

Il 17enne, probabilmente colpito allo scopo di rubargli il cellulare, era stato bloccato da un gruppo di giovani nel quartiere San Lorenzo. La giovane vittima, che era stata ricoverata in gravi condizioni, aveva raccontato agli investigatori che 4 ragazzi molto giovani, presumibilmente minorenni, dopo avergli chiesto l'ora ed averlo invitato a seguirli, a fronte del suo rifiuto, lo avevano aggredito. In particolare, due di loro lo avevano colpito con coltelli, mentre gli altri due svolgevano la funzione di palo. La violenta azione, che durata alcuni secondi, era terminata con la fuga degli aggressori.

Loading the player...
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Manifestazione "no al debito ingiusto" a Napoli

Sottomarino Usa usato in Siria era a Napoli. De Magistris: "Mai più"

Il sindaco: "La nostra è una città denuclearizzata"

Continuano le operazioni di spegnimento dell'incendio all'azienda Rykem di San Donato

Napoli, picchia la compagna incinta: lei perde il bambino

Il 44enne è accusato di maltrattamenti in famiglia e procurato aborto

Terzigno, donna uccisa davanti alla scuola elementare

Terzigno, si è suicidato il marito di Immacolata Villani, uccisa davanti a scuola

Pasquale Vitiello si sarebbe sparato un colpo di pistola con la stessa arma usata per l'omicidio della moglie

Napoli, crolla muro perimetrale del convento di San Paolo Maggiore

Napoli, crolla solaio in ex monastero: soccorsi 5 operai, 2 in ospedale

L'area è stata posta sotto sequestro e un'indagine è stata aperta per capire i motivi del crollo e se gli operai stessero lavorando in condizioni di sicurezza