Venerdì 16 Marzo 2018 - 10:15

Napoli, crolla solaio in ex monastero: soccorsi 5 operai, 2 in ospedale

L'area è stata posta sotto sequestro e un'indagine è stata aperta per capire i motivi del crollo e se gli operai stessero lavorando in condizioni di sicurezza

Napoli, crolla muro perimetrale del convento di San Paolo Maggiore

Cinque operai estratti dalle macerie a mani nude da vigili del fuoco e polizia intervenuti questa mattina, tra le 9 e le 9.15, dopo il crollo di un solaio nel chiostro dell'ex monastero di San Paolo Maggiore, dove erano in corso lavori di ristrutturazione, in via San Paolo, zona Tribunali, a Napoli.

Due di loro sono stati portati in ospedale. Al Cardarelli sono stati ricoverati Antimo Verde, 45 anni, di Castellammare di Stabia, con una prognosi di 30 giorni per un politrauma, e Giuseppe Pensaveccia, 33 anni, di Arzano, che ha riportato un trauma cranico ed è in prognosi riservata ma non risulta in pericolo di vita.

L'area è stata posta sotto sequestro e un'indagine è stata aperta per capire i motivi del crollo e se gli operai stessero lavorando in condizioni di sicurezza. I vigili del fuoco e i periti sono al lavoro per verificare le condizioni dell'area circostante. 

 

 

Loading the player...
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Manifestazione "no al debito ingiusto" a Napoli

Sottomarino Usa usato in Siria era a Napoli. De Magistris: "Mai più"

Il sindaco: "La nostra è una città denuclearizzata"

Continuano le operazioni di spegnimento dell'incendio all'azienda Rykem di San Donato

Napoli, picchia la compagna incinta: lei perde il bambino

Il 44enne è accusato di maltrattamenti in famiglia e procurato aborto

Napoli, Arturo accoltellato da baby gang: preso un altro 15enne

Il 17enne era stato aggredito in via Foria il 18 dicembre scorso

Terzigno, donna uccisa davanti alla scuola elementare

Terzigno, si è suicidato il marito di Immacolata Villani, uccisa davanti a scuola

Pasquale Vitiello si sarebbe sparato un colpo di pistola con la stessa arma usata per l'omicidio della moglie