Sabato 11 Marzo 2017 - 20:00

Napoli, scontri tra manifestanti e polizia al corteo anti-Salvini

Sassi e molotov contro gli agenti. Il leader della Lega: "Quando andiamo al governo, sgomberiamo i centri sociali"

Scontri al corteo anti Salvini a Napoli

Vera e propria battaglia a Napoli dove alcuni manifestanti violenti del corteo anti-Salvini hanno lanciato sassi, petardi, oggetti in ferro e anche cassonetti contro la polizia. Durante gli scontri, una molotov è stata lanciata colpendo un cellulare dei carabinieri e provocando un principio di incendio subito estinto. I lanci sono partiti da un folto gruppo da persone vestite incappucciate di nero con il volto coperto da maschere di Pulcinella. La polizia ha respinto i violenti con gli idranti. Le zone intorno alla Mostra D'Oltremare, dove ha parlato il leader della Lega, sono state messo a ferro e fuoco. Via Giulio Cesare è un tappeto di cocci di bottiglie infrante, cassonetti dei rifiuti divelti e immondizia data alle fiamme.

Tre sono i denunciati e tre gli arrestati in seguito agli scontri. I capi d'imputazione sono: radunata sediziosa,  danneggiamento, lancio di oggetti contuindenti, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. Undici gli agenti feriti, ai quali si aggiungono tre ispettori e due funzionari.

Il corteo organizzato dalla rete di movimenti napoletani 'Mai con Salvini' è partito da piazza Sannazaro. Circa 3mila i manifestanti scesi in piazza armati di bandiere e striscioni che intonano cori contro le politiche "razziste e xenofobe" di Salvini. In strada tanti studenti e migranti e perfino una ruspa su cui gli attivisti hanno apposto un simbolico foglio di via "che vogliamo consegnare a Salvini".

SALVINI: SGOMBERIAMO I CENTRI SOCIALI. "La prossima volta a Napoli la manifestazione la facciamo in piazza del Plebiscito". Ha esordito così Salvini, aprendo il suo discorso alla Mostra d'Oltremare. "Qui ci sono uomini, fuori i caporali. Qui ci sono uomini, fuori i quaquaraquà. Quando andiamo al governo nel nome del buon senso, quando abbiamo finito di sgomberare i campi rom cominciamo con i centri sociali". "Per qualcuno il problema non è la Camorra, ma Salvini", ha proseguito. "Mi piacerebbe che i conigli dei centri sociali fossero scesi in piazza contro la Camorra, ma forse hanno paura perché qualche mamma o papà con la camorra ci campa".

"Napoli va ripulita dai quattro delinquenti che sono in giro a fare casino. Siamo con il cuore insieme alle ragazze e ai ragazzi delle forze dell'ordine che per 1.200 euro al mese stanno rispondendo a gente in piazza per devastare. Complimenti a Luigi De Magistris", ha continuato il leghista.

Loading the player...

DE MAGISTRIS: STATO HA FATTO PREVALERE CAPRICCIO DI SALVINI. "Vorrei che si chiarisse una volta per tutte che l'amministrazione non ha mai detto che Salvini non potesse fare la manifestazione", ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris. Dopo le proteste dei centri sociali, la sede espositiva aveva ritirato la disponibilità degli spazi concessi, ma un intervento del ministro dell'Interno Marco Minniti ha disposto che il prefetto partenopeo garantisse al segretario del Carroccio la possibilità di tenere la manifestazione. "Noi dal primo momento abbiamo detto che, siccome Matteo Salvini impronta la sua politica e la sua propaganda in maniera profondamente razzista, xenofoba e antimeridionale, qualsiasi luogo che anche indirettamente dovesse comportare la potestà di autorizzazione da parte dell'amministrazione, noi non avremmo dato nessuna autorizzazione", ha precisato il sindaco. 

"Quello che è stato fatto sono un po' i provvedimenti che sono stati utilizzati nell'epoca dell'emergenza rifiuti per le discariche", ha proseguito de Magistris. "Siccome non voglio ritenere che la Mostra d'Oltremare sia una discarica, perché non lo è, e non posso ritenere che Salvini sia considerato un rifiuto proveniente dal Nord, ritengo che questo tipo di provvedimento è un provvedimento che noi, chiaramente, dal punto di vista politico e istituzionale respingiamo". "Evidentemente - ha concluso il sindaco di Napoli - si è ritenuto di far prevalere il capriccio di Salvini".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Raduno anti Lega a Pontida: sul palco gli artisti di 'Terroni Uniti' - Foto tratta dalla pagina Fb dei 99 Posse

Raduno antirazzista a Pontida: sul palco gli artisti di 'Terroni Uniti'

I 99 Posse: "Portiamo in giro una realtà fatta di solidarietà e conoscenza delle sofferenze"

Earth Day, il mondo si mobilita in difesa di scienza e pianeta

Earth Day, il mondo si mobilita in difesa di scienza e pianeta

Dal Papa al ministro Martina, in tanti celebrano la giornata dedicata alla salvaguardia della Terra

Genova, palazzo a fuoco: genitori e bimbo si lanciano da finestra

Genova, palazzo in fiamme: bimbo in morte cerebrale

La famiglia si era lanciata dalla finestra per cercare di salvarsi

Treviso, l'Ordine radia medico antivaccini per il suo 'comportamento non etico'

Treviso, l'Ordine radia medico antivaccini

Obiettivo del provvedimento disciplinare è Roberto Gava