Lunedì 07 Agosto 2017 - 20:45

Nasa cerca guardiani della galassia: "Eccomi, sono Jack e ho 9 anni"

Il piccolo ha risposto all'annuncio di qualche giorno fa dell'agenzia spaziale: "Sono perfetto, mia sorella dice che sono un alieno"

Nasa chiama, Jack risponde. A soli 9 anni, il piccolo Jack Davis ha le idee chiare: "Sono un guardiano della galassia". Così, forte del fatto che sua sorella gli dice sempre di "essere un alieno", ha risposto all'annuncio dell'agenzia spaziale che cercava protettori planetari. 

"Cara Nasa, so che assumi. Io sono perfetto per questo ruolo, ho visto praticamente tutti i film sullo spazio e sugli alieni", scrive Jack dalla Nuova Zelanda. Oltre ad elencare una serie di altre qualità: "Sono bravo ai videogiochi", "sono giovane e posso imparare a pensare come un alieno". E la risposta della Nasa non tarda ad arrivare . "Il lavoro di protettore del Pianeta è molto importante, abbiamo sempre bisogno di futuri brillanti scienziati e ingegneri, quindi studia sodo. Speriamo di vederci presto!". Firmato James L Green, il direttore della divisione per la protezione del Pianeta.

 

Jack non avrà ottenuto il posto oggi che frequenta ancora la quarta elementare, ma è già sulla buona strada per lavorare con la Nasa un giorno, non troppo, lontano.

Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Samsung deposita brevetto per etilometro da smartphone

Samsung deposita brevetto per etilometro da smartphone

Sarà incorporato nel telefono e avrà l'aspetto di una S Pen, la penna stilo digitale già prodotta dalla società sudcoreana

Obama su Charlottesville: il post con più 'mi piace' in storia Twitter

Obama su Charlottesville: tweet con più 'mi piace' in storia

Supera il tweet della cantante Ariana Grande dopo l'attentato al suo concerto di Manchester

Mamma che caldo! E a Parma arrivano i piranha

Pesca «sudamericana» nel canale Galasso di Colorno

SUPERMAN AND WONDER WOMAN

Wonder Woman: tre dei fumetti più rari in vendita su eBay

Dall'1 del 18 agosto, ora italiana, parte l'asta online. Chi sarà il fortunato ad accaparrarsi i rari volumi?