Lunedì 20 Marzo 2017 - 17:15

Neymar: Un giorno mi piacerebbe giocare in Premier League

Il brasiliano del Barcellona apre a un futuro inglese: Grandi club e allenatori

 Neymar: Un giorno mi piacerebbe giocare in Premier League

 "La Premier League è un campionato che ammiro. Mi piacciono lo stile di gioco e le squadre. E chissà, un giorno, mi piacerebbe giocarci". L'attaccante del Barcellona Neymar 'apre' ad un possibile futuro in Inghilterra. "Ammiro Manchester United, Chelsea, Arsenal, Liverpool, le squadre che sono sempre lì in lotta", ha spiegato il brasiliano al 'Sun' a margine di un evento sponsorizzato da PokerStars. "E poi ci sono allenatori di alto livello come Mourinho e Guardiola. Questi sono allenatori con cui qualsiasi giocatore vorrebbe lavorare". "In Premier League - ha proseguito il nazionale verdeoro - non si sa mai chi sta per vincere o chi sarà campione, è sempre una sorpresa". Neymar è poi tornato all'ormai leggendaria 'remuntada' dei blaugrana in Champions contro il Psg. "Ancora oggi continuiamo a chiederci cosa è successo, è stata una notte storica e meravigliosa. Avevamo bisogno di un miracolo e il dio del calcio ci ha dato un miracolo".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Conte contro Mourinho: "Lasci stare il Chelsea, pensi al suo United"

Conte contro Mourinho: "Lasci stare il Chelsea, pensi al suo United"

La replica dopo le critiche di Mou sugli allenatori che "piangono e si lamentano a causa degli infortuni"

Champions League, Manchester City vs Napoli

Catalogna, Guardiola dedica la vittoria del City a indipendentisti in prigione

Jordi Sanchez e Jordi Cuixart sono in carcere per sedizione

Messi diventerà papà per la terza volta

La moglie Antonella Roccuzzo è in dolce attesa: è lei stessa a confermarlo con una tenera foto su Instagram

Pochettino contro Guardiola: "Ha mancato di rispetto al Tottenham"

Pochettino contro Guardiola: "Ha mancato di rispetto al Tottenham"

Il manager degli Spurs non ha gradito le parole del tecnico del City che ha definito il club "la squadra di Harry Kane"