Lunedì 05 Giugno 2017 - 18:45

Nobel, Bob Dylan consegna il discorso di accettazione

L'Accademia svedese ha definito le parole del cantautore "straordinarie"

Nobel, Bob Dylan consegna il discorso di accettazione

Dopo settimane di attesa, finalmente Bob Dylan ha registrato il suo discorso di accettazione per Premio Nobel per la Letteratura. Lo ha annunciato l'Accademia svedese, definendo le parole del cantautore americano "straordinarie" e "come previsto, eloquenti". "Ora che il discorso è stato consegnato - ha spiegato l'Accademia - l'avventura di Dylan si conclude". Si tratta di un discorso di più di 26 minuti. L'Accademia ha colto l'occasione "per ringraziare Bob Dylan e il suo staff", in particolare il suo rappresentante Jeff Rosen, "per aver lavorato così meravigliosamente". Nel comunicato viene ricordato come il cantautore avesse già chiarito lo scorso ottobre, durante una conversazione telefonica personale con il segretario permanente dell'Accademia, di non essere "affatto riluttante ad accettare il premio Nobel per la letteratura" e di essere "estremamente onorato". Ora Dylan avrà anche diritto, come da regolamento, a ritirare il premio di 8 milioni di corone (pari a 900mila dollari). 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

E' morto il deejay svedese Avicii

Morto a 28 anni il dj Avicii, talento della musica elettronica

Era fra i dj più pagati al mondo. In passato aveva avuto problemi legati all'abuso di alcol

Gianluca Vacchi al mare a Miami

Gianluca Vacchi si dà alla musica: esce 'Love' con Sebastian Yatra

Il brano inedito dell'imprenditore, dj e influencer prodotto dallo stesso team della hit 'Despacito'

US-ENTERTAINMENT-ART-BOWIE

A New York la 'David Bowie metro', l'omaggio al Duca Bianco

Gigantografia della star alla fermata Broadway-Lafayette, a pochi passi dalla sua abitazione. In vendita 250mila biglietti con l'immagine del rocker

Convegno "Crescere tra le righe"

Editoria, Formiche: approvato bilancio, Arditti in cda e direttore editoriale

Un risultato positivo che gratifica l'impegno dei giornalisti e del personale protagonisti del progetto editoriale nel 2004