Lunedì 30 Maggio 2016 - 14:15

Nubifragio a Milano: monitorati Seveso e Lambro

Allagamenti in scuole e ospedali. Situazione in lento miglioramento

Nubifragio a Milano: monitorati Seveso e Lambro

Nubifragio a Milano, dove la pioggia battente ha cominciato a scendere alle 9 di stamane, mandando il traffico in tilt. Al momento il peggio sembra essere passato e le condizioni atmosferiche sono in miglioramento. L'allarme sta rientrando anche per la situazione dei fiumi Seveso e Lambro, tenuti sott'occhio per il rischio esondazione.

La tempesta, spiegano i vigili del fuoco che al momento sono attivi in 20 interventi in città, ha causato allagamenti anche all'ospedale Besta, all'archivio del Tribunale e alla scuola media di via Augelo Mauri, in zona corso Vercelli. I 500 alunni dell'istituto scolastico sono stati fatti evacuare in via precauzionale per le infiltrazioni nelle aule e danni al sistema elettrico. Numerose le cantine invase dall'acqua e alcuni ingressi delle fermate metropolitane sono stati chiusi, come a Turati a due passi dalla questura e dall'ospedale Fatebenefratelli.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, accordo su riqualifica scali ferroviari

Inchiesta Expo, sindaco Sala indagato per turbativa d'asta

La Procura indaga su appalto scorporato per fornitura degli alberi

Vaccini, morto il bimbo di 6 anni malato di leucemia e ricoverato per morbillo a Monza

Bimbo malato di leucemia muore di morbillo contagiato dai fratelli

E' deceduto per complicanze polmonari e cerebrali. L'assessore Gallera: "Esempio dell'importanza dell''immunità di gregge'"

Milano, la Cassazione dice no all'ergastolo per Brega Massone: rideterminare la pena

Milano, la Cassazione annulla l'ergastolo per Brega Massone

L'ex primario del reparto di chirurgia toracica della clinica Santa Rita è stato accusato di omicidio volontario per la morte di 4 pazienti

Strage di Brescia, Cassazione conferma ergastoli per Maggi e Tramonte

Strage Brescia, confermati gli ergastoli per Maggi e Tramonte

Dopo 43 anni la Suprema corte conferma la richiesta dell'accusa