Mercoledì 13 Settembre 2017 - 11:30

Oggi prevalenza sole, da domani nuova perturbazione in arrivo

In Spagna picchi vicini ai 40°c, tempesta di vento nel Regno Unito

Oggi prevalenza sole, nuova perturbazione in arrivo da domani

Oggi prevalenza di sole e temperature gradevoli. Nella seconda parte della settimana nuove perturbazioni in arrivo: tra giovedì e venerdì la perturbazione numero 5 causerà un peggioramento al nord e in parte della Toscana. Nel weekend la numero 6 raggiungerà il centro-nord, con rischio di forti piogge al nord-est e in Toscana. Europa: in Spagna picchi vicini ai 40°c, tempesta di vento nel Regno Unito.  "In queste ore stiamo vivendo una breve tregua dalle piogge, con il sole protagonista  in gran parte d'Italia e temperature in generale nella norma, grazie ad un temporaneo aumento della pressione che impedirà il passaggio di nuove perturbazioni. Nella seconda parte della settimana però è atteso un nuovo graduale peggioramento del tempo. Già giovedì una prima perturbazione a carattere di fronte freddo, la numero 5 del mese di settembre,  riporterà la pioggia sulle regioni settentrionali (e a tratti anche in Toscana). Da venerdì vari impulsi perturbati attraverseranno il Centro-nord, con gli accumuli maggiori attesi su estremo Nordest e Toscana. Il peggioramento di venerdì-sabato - affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo - sarà accompagnato da un calo termico al Nord e sulle regioni centrali tirreniche, mentre  venti di Scirocco in rinforzo causeranno un sensibile rialzo al Sud e sulla Sicilia. Per tutti i dettagli vi consigliamo comunque di seguire i prossimi aggiornamenti". 

PREVISIONI PER OGGI.  Mercoledì tempo abbastanza soleggiato in quasi tutta l'Italia, segnaliamo solo della nuvolosità passeggera al Nord, localmente più densa sulle Alpi valdostane. Nella seconda parte della giornata aumento della nuvolosità sul centro est della Liguria, sul nord-ovest della Sardegna, nel nord della Sicilia e sul Friuli. Moderato Maestrale sulla Sardegna, in prevalenza venti deboli altrove. Temperature massime in aumento al Nordest  con valori in generale vicini alle medie stagionali.

PREVISIONI PER DOMANI. Giovedì cielo nuvoloso su gran parte delle regioni settentrionali, sul nord della Toscana in Campania e sul Lazio centro-meridionale. Tempo più soleggiato nelle Isole, nel resto del Sud e lungo le regioni del  medio versante Adriatico. Al mattino qualche pioggia tra Levante ligure e alta Toscana e in giornata un po' di pioggia anche  su Valle D'Aosta alto Piemonte, centro-nord della Lombardia e Appennino emiliano. Nella seconda parte del pomeriggio schiarite in progressione sul Piemonte mentre avremo la possibilità di piogge sulla Lombardia orientale e sulle regioni di Nordest, più intense sui rilievi del Friuli. Venti di Libeccio da moderati a forti sul Mar Ligure, si intensificano i venti da sud anche in Emilia Romagna e sull'alto Adriatico. Temperature senza grandi variazioni, in locale aumento in Sardegna e sulle regioni adriatiche.

TENDENZA GIORNI SUCCESSIVI. La perturbazione numero 5 del mese venerdì porterà ancora degli effetti: la parte più attiva di questo sistema nuvoloso interesserà il Nordest e nella seconda parte della giornata anche il Centro, in particolare la Toscana, l'Umbria e l'alto Lazio.  Sabato una nuova perturbazione, la numero 6 del mese, raggiungerà il nostro Paese. Il Nordest, l'Emilia Romagna e il versante tirrenico del Centro potrebbero vedere condizioni di maltempo con piogge anche intense e possibili temporali. A rischio di piogge sparse anche il resto del Nord e la Sardegna (settore nord).  Domenica l'intensa perturbazione porterà ancora delle piogge sulle regioni centrali e sull' alto Adriatico per poi allontanarsi rapidamente. Il peggioramento di venerdì-sabato sarà accompagnato da un calo termico al Nord e regioni centrali tirreniche, mentre venti di Scirocco porteranno sensibile rialzo al Sud e sulla Sicilia. Si tratta, tuttavia, di una tendenza ancora da definire nelle tempistiche e nelle modalità.

IN SPAGNA PICCHI VICINI AI 40 GRADI. La situazione in Europa in questi giorni presenta situazioni decisamente estreme. Le temperature sono pienamente estive nella Penisola Iberica e nell'area dell'Egeo. Ieri le massime nel sud della Spagna hanno sfiorato i 40 °C, raggiungendo i 38/39 °C a Cordova, Jerez e Siviglia. Il resto del Continente continua ad essere interessato da un flusso occidentale ad andamento prevalentemente ciclonico. Queste correnti sono attivate da una profondo centro di bassa pressione posizionato sul Mare del Nord e responsabile della tempesta di vento che nelle ultime ore ha investito le Isole Britanniche, il nord della Francia e le coste del Mare del Nord con raffiche anche superiori ai 100 km/h.  Oggi rimane alta l'allerta in diverse zone del Regno Unito, in Francia allerta arancione per forti piogge in sette dipartimenti (settori nord-orientali).

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

A hashtag is displayed inside Amazon's Black Friday pop-up space in London

Amazon, black friday a rischio: sciopero 4mila dipendenti a Piacenza

I lavoratori chiedono un miglior trattamento economico. Braccia incrociate da venerdì mattina alla stessa ora di sabato

Funerale Totò Riina a Corleone

Facebook chiede scusa ai Riina: condoglianze rimosse per errore

Dopo la morte del boss sui social erano arrivati post che facevano riferimento al suo spessore criminale

I funerali di Noemi Durini, la sedicenne uccisa dal proprio ragazzo

Femminicidio, 'fenomeno allarmante'. Italiani tre quarti degli assassini

I dati presentati in Commissione dal ministro della Giustizia Orlando. E la maggior parte avvengono tra persone che avevano o hanno un legame affettivo

Camera dei Deputati. Voto finale sul DL Vaccini

Vaccini obbligatori, la Consulta respinge i ricorsi del Veneto: "Decreto legittimo"

Sul giudizio della Consulta pesa il calo della copertura: "Giusto, quindi, passare dalla persuasione all'obbligo"