Mercoledì 11 Ottobre 2017 - 12:45

Olanda, Robben lascia la Nazionale: "L'uomo di cristallo è durato a lungo"

Il calciatore dice addio agli Orange dopo 96 presenze e 37 gol

Olanda, Robben lascia la Nazionale: "L'uomo di cristallo è durato a lungo"

"L'uomo di cristallo è durato a lungo". Lo ha detto, scherzando ma con un velo di tristezza, Arjen Robben al termine di Olanda-Svezia, gara vinta 2-0 dagli Orange che non è stata sufficiente per raggiungere il Mondiale di Russia. "Ho riflettuto molto e questo momento è arrivato. Ho 33 anni e gioco in uno dei club più forti d'Europa, devo prendere certe decisioni per andare avanti, credo che sia il momento giusto per passare il testimone", ha dichiarato. "I Mondiali del 2010 e del 2014 sono ricordi indimenticabili, avevamo costruito un gruppo molto forte e unito, eravamo una squadra compatta", ha aggiunto Robben. "Ho indossato per 14 anni la maglia dell'Olanda, è stato bello, ma adesso è il momento di farsi da parte".

La Nazionale sui social ha confermato il ritiro, dedicando al giocatore un video celebrativo delle sue prodezze con la casacca Orange. Robben alla fine del match, si è concesso, particolarmente commosso, all'abbraccio dei tifosi con un giro d'onore del campo. Il calciatore lascia l'Olanda dopo 96 presenze e 37 gol.

 

 

 

 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Psg graziato dalla Uefa: ora è a un passo da Buffon

Ma quello del portierone sarà solo il primo colpo del presidente Al Khalaifi

Tunisia vs Spagna - Amichevoli 2018

Spagna, Lopetegui esonerato dopo l'annuncio del Real. Hierro nuovo ct

Il tecnico della 'Roja' e prossimo allenatore dei blancos nella bufera per non aver informato per tempo la federazione

World Cup 2018, l'allenamento della Spagna

Real Madrid, il ct della Spagna Lopetegui sarà il nuovo allenatore

Il tecnico lascerà la guida della nazionale dopo il Mondiale in Russia

Allenamento della nazionale portoghese: occhi puntati su Cristiano Ronaldo

Calciomercato, Ronaldo verso l'addio al Real: ipotesi Psg e United

Sul fronte post Zidane, il favorito è diventato Antonio Conte