Giovedì 06 Luglio 2017 - 13:45

Omicidio stradale, oltre un caso al giorno nei primi 15 mesi

Da marzo 2016 a giugno 2017 sono stati 843 incidenti mortali

Omicidio stradale, oltre un caso al giorno nei primi 15 mesi

Dal 25 marzo 2016, data di entrata in vigore della legge sull'omicidio stradale, al 4 giugno 2017 la polizia stradale ha rilevato 843 incidenti mortali e 26.812 incidenti con lesioni; 456 sono stati gli incidenti per i quali si è proceduto per il reato di omicidio stradale e fra questi in 388 casi (pari all'85%) si tratta dell'ipotesi base punita da 2 a 7 anni di reclusione. In 215 casi si è trattato di incidente plurimortale o con lesioni di una o più persone. Sono stati 817 gli incidenti per i quali si è proceduto per il reato di lesioni gravi o gravissime e fra questi in 182 casi si è trattato di incidente con lesioni gravi o gravissime di più persone. I dati sono stati comunicati alla scuola superiore di polizia in occasione del convegno 'Gli effetti della legge sull'omicidio stradale a quindici mesi dalla sua entrata in vigore. Il contrasto alla guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti e psicotrope', alla presenza del capo della polizia Franco Gabrielli.

Omicidio stradale, oltre un caso al giorno nei primi 15 mesi

In parallelo con l'applicazione delle nuove norme sull'omicidio stradale, dal 2015 è stata avviata una campagna straordinaria di controlli anti-droga da parte della polizia. Sono stati sottoposti a controllo con alcoltest 38.936 conducenti, dei quali 2.088 risultati positivi, con un tasso alcolemico superiore a 0,5 g/l. Altri 138 conducenti, rientranti tra quelli per i quali vige il divieto assoluto di assumere alcol prima di mettersi al volante (neopatentati, minori di 21 anni e conducenti professionali), al controllo hanno evidenziato un tasso alcolemico compreso tra 0,1 e 0,5 g/l. In totale il 5,3% dei conducenti controllati è risultato con un tasso alcolemico superiore al limite consentito, mentre l'1,73% è risultato positivo ad una o più sostanze stupefacenti.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

REALI DI SAVOIA

Savoia, la salma della regina Elena torna in Italia

Le spoglie sono ora al Santuario di Vicoforte e presto potrebbero arrivare anche quelle del marito, re Vittorio Emanuele III

Da operaio a rubagalline fino a diventare un killer: ecco chi è 'Igor'

L'ex soldato è arrivato in Italia nel 2005, prima lavora poi inizia a delinquere

Roma,Movimenti per la Casa contro lo spettacolo di Beppe Grillo al Teatro Flaiano

Coniugi uccisi a Viterbo: fermato il figlio a Ventimiglia

I corpi delle vittime erano stati trovati avvolti nel cellophane dall'altra figlia della coppia

Arrestato Igor, l'assassino spietato di Budrio: era in Spagna

Era ricercato da mesi. Fermato dopo un conflitto a fuoco in cui ha ucciso tre persone