Giovedì 02 Marzo 2017 - 12:15

Oscar, responsabili scambio busta esclusi da team premiazione

La PwC si è assunta la piena responsabilità dell'errore, il 29 marzo incontrerà per decidere futuro collaborazione

Oscar, due responsabili errore busta esclusi da team premiazione

I due consulenti della PricewaterhouseCoopers (PwC) responsabili dello scambio di busta che ha causato la gaffe durante la cerimonia degli Oscar non faranno più parte del team che la società destina a lavorare sull'evento. Sebbene Martha Ruiz e Brian Cullinan rimarranno legati alla PwC, "non saranno in futuro nell'equipe che lavora per gli Academy Awards". Lo rivela la Cnn citando fonti a conoscenza dei fatti. Un portavoce della società ha confermato al Los Angeles Times  che i due rimarranno soci nella compagnia, ma non parteciperanno più alla cerimonia. La PwC offre la sua consulenza agli Oscar da 83 anni, il che include la gestione e la custodia delle buste con i nomi dei vincitori.

Alla cerimonia, svoltasi nella notte fra domenica e lunedì scorsi, Cullinan ha dato a Faye Dunaway e Warren Beatty la busta sbagliata portandoli così a proclamare vincitore come miglior film 'La La Land' quando invece a trionfare era stato 'Moonlight'. La PwC si è assunta la piena responsabilità dell'errore. Secondo i media americani, in ogni caso, il 29 marzo la PwC e l'Hollywood Film Academy si incontreranno per decidere del futuro della loro collaborazione.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Premiere di "The Promise" a Los Angeles

Molestie, una fan accusa Stallone ma lui nega: "Storia ridicola e falsa"

La donna ha dichiarato che, nel 1986, l'attore la costrinse ad avere un rapporto sessuale a tre

Molestie, accuse a Sylvester Stallone: fan 16enne costretta a rapporto a tre

La violenza - riporta il Daily Mail - sarebbe avvenuta in un albergo di Las Vegas nel 1986, quando l'attore lavorava ad 'Over the Top'

Kevin Spacey allegations

Molestie, teatro Old Vic Londra: 20 testimonianze contro Kevin Spacey

L'attore ne è stato il direttore artistico dal 2004 al 2015

Accuse a Brizzi, la moglie lo difende: "Per me sono solo voci"

Non la pensa così Asia Argento, che su 'Oggi' dichiara: "Non l'ho mai conosciuto ma sono dalla parte delle vittime. Non si può dubitare di dieci ragazze che raccontano lo stesso modus operandi"