Sabato 26 Novembre 2016 - 14:45

Pa, Madia: Una regione non può fermare l'innovazione

Renzi: Sì per eliminare poltrone cda partecipate

Pa, Madia: Una regione non può fermare l'innovazione

"Una sola regione non può fermare l'innovazione dell'Italia. Anche per questo bisogna votare Sì". Lo scrive su Twitter la ministra della Pubblica amministrazione Marianna Madia, dopo la sentenza della Consulta. Ci sono troppe aziende partecipate che servono più alle poltrone dei consiglieri di amministrazione che ai cittadini. Noi le vogliamo ridurre".  In questo modo Matteo Renzi, a Genova, in occasione di un'iniziativa organizzata a sostegno del Sì al referendum costituzionale del 4 dicembre. "Se passa il sì questo meccanismo diventa più semplice, c'è una sola Camera. Per eliminare qualche poltrona dei cda è possibile che noi dobbiamo fare tutto questo meccanismo anziché semplificare?. Il Sì al referendum sblocca questo meccanismo - ha aggiunto - non cambia niente nelle garanzie costituzionali. Cambia il sistema e diventa più semplice".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Elezioni regionali Molise, chiusura campagna elettorale Forza Italia

Centrodestra ritrova unità, Berlusconi: "Salvini nostro leader, mai detto noi con Pd"

Dal Molise, il numero uno di Forza Italia calma le acque dopo la rottura di venerdì

Milano, incontro del Partito Democratico Insieme per pensare per reagire

Dialogo Pd-M5s, dem divisi. Martina: "Aspettiamo Mattarella"

Ma altre fronde del partito vorrebbero chiudere a priori

Trattativa Stato-mafia, dopo 5 anni di processo arriva la sentenza

Stato-mafia, M5S: "Giornata storica". Berlusconi e Fi pronti a querelare pm

Una sentenza che fa discutere e che rende ancora più aspri i toni dello scontro politico

Senato, Palazzo Giustiniani. Consultazioni

Centrodestra rischia di implodere: ma Cav e Salvini non mollano la coalizione

Alta tensione tra i due leader, divisi per strategie e intendimenti, ma costretti in una 'cintura' che si stringe giorno dopo giorno