Domenica 14 Maggio 2017 - 23:15

Pagelle di Roma-Juve 3-1: De Rossi trascina, Cuadrado si trascina

Rinviata la festa scudetto per i bianconeri, la squadra di Spalletti torna seconda ed esulta

Pagelle di Roma-Juve 3-1: De Rossi trascina, Cuadrado si trascina

Le pagelle di Roma-Juventus 3-1, posticipo della 36/a giornata di Serie A.

ROMA

SZCZESNY 6,5 Lo salva il palo sulla botta di Asamoah, non può farci niente sul tap in di Lemina. Poi però sta tranquillo.

RUDIGER 6,5 Meglio quando si spinge in avanti di quando difende.

MANOLAS 6 Rude, forse troppo. Però il suo lo fa contro Higuain che non è l'ultimo della lista...

FAZIO 6,5 Divide con Manolas l'ingrato compito di controllare il Pipita e a tratti Mandzukic; compito svolto con diligenza.

EMERSON 6,5 Controlla Cuadrado con disinvoltura, conferma la crescita avvenuta dall'inizio della stagione.

DE ROSSI 7 Segna il gol del pareggio con una straordinaria caparbietà, quella tipica di un capitano. Uno dei più attivi della sua squadra.

PAREDES 6,5 Dal suo piede nascono le giocate migliori per la Roma, oltre che il cross per il pareggio di De Rossi. Spigoloso quando deve trasformarsi in interditore.

SALAH 6 Un paio di guizzi, lampi nel buio. Come l'assist per Nainggolan. Totti (46' st) ng

NAINGGOLAN 6,5 Non è una delle sue prestazioni migliori, fatica a uscire dal gregge, ingolfato dal centrocampo bianconero e dai malanni fisici. Ma il gol del 3-1 è una perla. JUAN JESUS (33' st) ng

EL SHAARAWY 6,5 I primi minuti promettono bene, poi si affloscia ma all'inizio della ripresa si inventa un gol che è un colpo di biliardo.

PEROTTI 5 Mai pervenuto nella veste di falso nueve. Nostalgia di e per Dzeko. GRENIER (24'st) ng

All, SPALLETTI 6,5 Molti dicono che sia al passo d'addio, la sua Roma non pè bellissima ma nemmeno brutta. Ed è seconda in classifica.

JUVENTUS

BUFFON 6 Due interventi mostruosi per evitare che De Rossi pareggi ma al terzo tentativo ravvicinato del suo compagno in azzurro deve arrendersi. Come viene beffato dalla conclusione di El Shaarawy, con la complicità di un tocco avvelenato di Lichtsteiner.

LICHTSTEINER 5,5 Spinge poco, pochissimo, quasi che temesse le scavallate di El Shaarawy che in avvio lo beffa sullo scatto. Prudente. Anche lento a reagire in occasione del pareggio giallorosso. DANI ALVES (19' st) 6 Non può fare nulla.

BONUCCI 6 Guida una difesa che all'improvviso zoppica e lui non riesce a rimediare.

BENATIA 6,5 Un ex senza paura e a quanto pare senza nostalgia.

ASAMOAH 6 Al posto di Alex Sandro gioca una partita all'altezza delle attese: anestetizza Salah, colpisce anche un palo.

CUADRADO 5 Si vede poco, non è devastante come al solito. Forse risparmia le energie per la finale contro la Lazio... MARCHISIO (33' st) ng

PJANIC 5,5 Altro ex senza emozioni, nonostante i tifosi giallorossi lo fischino ogni volta in cui accarezza il pallone. Andante ma con poco brio. Come quando si lascia sfuggire Nianggolan...

LEMINA 6 Un gol importantissimo e alcune giocate pesanti da centrocampista centrale. Da vice Khedira se la cava.

STURARO 6 A un certo punto diventa un attaccante aggiunto, perché non si contano le percussioni e gli inserimenti nell'area della Roma. DYBALA (24' st) 6 C'era un rigore su di lui.

MANDZKUKIC 5,5 Non è Supermario ma resta comunque prezioso per il gioco offensivo (e non solo) della Juventus.

HIGUAIN 6 Prova a segnare e ad approfittare dell'assenza di Dzeko per agganciare la vetta del cannonieri. In realtà, scodella a Lemina un assist eccellente per il vantaggio bianconero.

All. ALLEGRI 6 La sua Juventus riveduta e corretta tiene un tempo, il primo.

ARBITRO BANTI 6 Sbaglia solo quando non fischia il penalty di Paredes su Dybala.
 

Scritto da 
  • Vittorio Oreggia
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Lazio vs Inter - Serie A 2017-2018

Serie A, stagione 2018/2019: annunciate le date ufficiali

Tre i turni infrasettimanali, sei le soste complessive. La finale di Coppa Italia è fissata per il 25 aprile. Da definire il giorno della Supercoppa Italiana

Assessore all'urbanistica Pierfrancesco Maran all'uscita di Palazzo Marino

Stadio Roma, Maran: "Non sono eroe, questa è e deve essere la normalità"

Anche l'assessore all'Urbanistica del comune di Milano era stato avvicinato dall'imprenditore, che gli aveva offerto un appartamento in cambio del via libera per realizzare il nuovo stadio del Milan

Diritti tv, Perform lancia Dazn: la Serie A sarà anche in streaming

Saranno 114 le partite disponibili online per ogni stagione

Diritti tv, pacchetti assegnati a Sky e Perform: venduti a 973 milioni più 'bonus'

Nessuna offerta da Mediapro e Tim, Mediaset si sfila. Salvo 90° minuto. Trattative per evitare il doppio abbonamento