Venerdì 21 Aprile 2017 - 09:30

Parigi, Cazeneuve: Forze mobilitate per garantire sicurezza elezioni

Ha annunciato che dopo l'attacco di ieri tutte le squadre scelte sono in stato di allerta

Parigi, Cazeneuve: Forze mobilitate per garantire sicurezza elezioni

"Tutto l'apparato governativo e delle forze di sicurezza è mobilitato per garantire la protezione dei cittadini durante le prossime elezioni presidenziali dopo dell'attacco di ieri sera nel centro di Parigi". Lo ha dichiarato il premier Bernard Cazeneuve a seguito della riunione del Consiglio di Difesa all'Eliseo. Il primo ministro ha annunciato che tutte le squadre scelte sono in stato di allerta in aggiunta ai 50mila poliziotti già in servizio in vista del voto di domenica 23 aprile. "Il governo è mobilitato: nulla ostacolerà il processo democratico fondamentale del nostro Paese. Faccio appello allo spirito di responsabilità di ognuno di noi di non cedere alla paura, all'intimidazione e all'oscurantismo che fanno gioco al nostro nemico", ha aggiunto Cazeneuve.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Messico, rapper confessa: "Ho sciolto nell'acido tre studenti scomparsi"

Il cantante ha ammesso di essere stato assoldato dal cartello di Jalisco Nuova Generazione

Caso Alfie Evans, il padre incontra i medici per riportare il piccolo a casa

Alfie, il papà: "Mio figlio è ostaggio dell'ospedale. Grazie Italia, vi amiamo"

L'appello di Tom Evans al Papa: "Venga qui per rendersi conto. È ingiusto quello che stiamo subendo". Previsto incontro con i medici per discutere del ritorno a casa

Preso dopo 40 anni il serial killer della California. Era un poliziotto

Catturato il responsabile di una serie di omicidi e stupri avvenuti negli anni '70 e '80 nell'area di Sacramento. Joseph De Angelo, 72 anni, incastrato dal Dna

Washington: Macron al Congresso Usa

Macron a Congresso Usa: "Sì multilateralismo, mai armi nucleari a Iran"

Il presidente ha rimarcato l'amicizia franco-americana, gli "ideali e valori comuni", ringraziando Trump per il "forte simbolo" dell'invito alla Francia nella "prima visita di Stato"