Venerdì 21 Aprile 2017 - 07:30

Attacco sugli Champs Elysees: è ancora terrore a Parigi. Ucciso un poliziotto, due feriti gravemente. Morto l'assalitore

L'Isis rivendica l'attentato. Responsabile identificato ma si cercano i complici. Emesso un mandato di arresto per un secondo aggressore

Parigi, sparatoria sugli Champs-Elysees: mortoun agente

Attacco sugli Champs Elysees a Parigi. Ieri sera un uomo è sceso da una Audi 80 e ha aperto il fuoco su agenti di polizia a colpi di kalasnjikov. Uno è muore, altri due sono rimasti feriti gravemente, ma sono fuori pericolo. L'attentatore viene ucciso e poco dopo la sparatoria viene rivendicata dall'Isis. L'uomo è stato identificato, ma il suo nome non sarà rivelato finchè gli investigatori non determineranno se abbia avuto dei complici. 

"Siamo convinti che tutte le piste sono di ordine terroristico. La procura antiterrorismo ha aperto una inchiesta, che sarà condotta per consocere i moventi e le eventuali complicità", ha detto il presidente francese Francois Hollande, nel corso di un punto stampa di fronte all'Eliseo. "Mi rivolgo - ha detto guardando le telecamere - ai cittadini: sono protetti, devono esserlo e lo saranno". E rivolge un pensiero alla polizia: "Tutti dobbiamo capire - spiega - che le forze dell'ordine sono esposte e che il sostegno della nazione è totale. Deve essere fatto di tutto perché questi poliziotti, gendarmi e militari possano esercitare la propria missione, ovviamente nel rispetto delle regole".

Sono in corso perquisizioni nell'abitazione del killer deceduto. Le autorità hanno invitato i cittadini a evitare l'area. La zona è sorvolata da un elicottero.

Decine di auto della polizia sono ferme ai piedi dell'Arco di trionfo. "Posso confermare il decesso di un nostro collega, che si occupava del traffico. I nostri pensieri vanno a lui e alla sua famiglia", ha detto Yvan Assioma, segretario regionale Paris D'alliance a una tv francese ripresa in diretta da RaiNews24.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

A protestor holds the Catalan flag as he awaits the arrival of sacked Catalan President Carles Puigdemont at court in Brussels

Catalogna, rinviata decisione su estradizione Puigdemont, udienza il 4/12

I mandati europei sono stati spiccati per sedizione, ribellione, malversazione, disobbedienza e prevaricazione

Golpe in Zimbabwe: il presidente Mugabe nelle mani dell'esercito

Zimbabwe, Mugabe torna in pubblico. Continuano le pressioni per farlo dimettere

Il presidente ha partecipato a una cerimonia di laurea ad Harare, dopo le notizie secondo cui i militari avrebbero preso il potere

Golpe in Zimbabwe: il presidente Mugabe nelle mani dell'esercito

Zimbabwe, Mugabe resiste. Pressioni affinché si dimetta

Il leader 93enne è chiuso nella residenza presidenziale ad Harare. Sembra resistere. L'esercito nega che si sia trattato di un golpe

Gruppo di profughi in marcia per raggiungere Venezia abbandona il centro di accoglienza di Conetta

Ue, accoglienza migranti. Cambia il regolamento di Dublino

Il Parlamento approva il testo della base negoziale. Obiettivo: suddividere le responsabilità fra tutti i Paesi