Sabato 10 Dicembre 2016 - 09:00

Pattinaggio, Carolina Kostner torna alla vittoria in Croazia

L'italiana si è confermata anche nel libero sulle note di Vivaldi

Pattinaggio, Carolina Kostner torna alla vittoria in Croazia

Vincente e sorridente. L'Italia riabbraccia Carolina Kostner, la sua splendida regina del ghiaccio che a Zagabria, nella nona ed ultima tappa delle Isu Challenger Series, fa sua la gara del rientro ufficiale alle competizioni superando la concorrenza e chiudendo prima a quota 196.23 punti. Dopo il bel corto di ieri - si legge in una nota della Fisg - la gardenese si conferma anche nel libero: sulle note di Vivaldi Carolina incanta il pubblico croato della Dom Sportova firmando un secondo segmento da 126.28 (55.40 punti di valutazione tecnica e 70.88 per i components) con cui conquista anche i minimi per le rassegne continentali ed iridate nonché il 27° podio consecutivo in carriera. Alle sue spalle due russe: la Tuktamysheva, seconda con 192.03 e la Leonova, terza con 191.39.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Sci, discesa libera di Coppa del Mondo a Bad Kleinkirchheim

Festa Brignone: "Noi discesiste felici su quel podio. Ma ai Giochi sarà questione di testa"

Intervista a LaPresse dopo il trionfo austriaco con Goggia e Fanchini. "Sicurezza? L'unica certezza è che siamo in forma. Poi, ogni gara è una storia a sé"

Short track, sci e fondo: l'Italia sorride guardando ai Giochi

Un weekend indimenticabile per gli azzurri degli sport invernali. E ora la strada che porta a Pyeongchang appare tutta in discesa

(SP)RUSSIA-MOSCOW-ISU WORLD SHORT TRACK SPEED SKATING CHAMPIONSHIPS 2015

Short Track: superArianna Fontana: doppio oro agli europei

La portabandiera azzurra conquista la vittoria nei 1000 e, subito dopo, nell'overall davanti a Martina Valcepina: due ori e due argenti a testa

Germania, gara maschile di 1,2 km di sprint della Coppa del mondo FIS a Dresda

Ancora Pellegrino, con Noeckler vince la Team Sprint di Dresda

Sci di fondo, un altra vittoria azzurra dopo quella di ieri. Battute Svezia, Russia, Svizzera e Norvegia