Martedì 13 Marzo 2018 - 15:00

Pd, ipotesi congressi e primarie regionali tra settembre e ottobre

L'incontro al Nazareno tra Martina e i segretari regionali e metropolitani

Direzione nazionale del Partito Democratico

Si faranno congressi regionali con le primarie intorno a settembre-ottobre nelle regioni in cui scade il mandato, escluse Puglia e Sardegna. È l'ipotesi emersa nell'incontro al Nazareno tra il vicesegretario reggente Maurizio Martina e i segretari regionali e metropolitani. Una ventina in tutto i presenti alla riunione. L'ipotesi resta in piedi soltanto se l'assemblea di aprile eleggerà un segretario e di conseguenza non si autoscioglierà. 

Intanto, la proposta di Maurizio Martina ai segretari regionali del Pd è "apertura e unità". "Mettiamo in campo una vera operazione di apertura e discussione nei circoli sul territorio da qui fino a Pasqua, anche con tutto il gruppo dirigente nazionale - ha detto Martina - confrontiamoci e ripartiamo. Abbiamo seimila circoli, promuoviamo seimila assemblea di territorio. E spingiamo al massimo anche il nostro tesseramento 2018 perché tanti cittadini vogliono partecipare".

 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Elezioni amministrative, operazioni di voto a Milano

Comunali, affluenza e risultati in diretta nelle città

Quasi tre milioni di italiani alle urne per i ballottaggi. Al voto in 14 capoluoghi di provincia

Elezioni comunali 2018, ballottaggio a Pisa

Comunali, alle 12 affluenza al 15,54%: in calo rispetto al primo turno

Il 10 giugno a quest'ora la percentuale era del 19,31. Quattordici i capoluoghi al voto

Pensioni, Di Maio annuncia: "Aumenteremo le minime con il taglio di quelle d'oro"

Il ministro vuole eliminare le "distorsioni del vecchio metodo retributivo". E promette: "Con il miliardo risparmiato aiuteremo chi prende meno"

Roma, Elezioni comunali Municipio VIII

Dall'accordo di governo guadagna più M5S o Lega? Dai ballottaggi la prima risposta

Secondo gli ultimi sondaggi, Il Carroccio avrebbe 'asfaltato' gli alleati. Ma le stime non sempre sono infallibili