Venerdì 29 Settembre 2017 - 14:00

Pedofilia, ex parroco ai domiciliari evade da clinica in taxi

Era ricoverato per un peggioramento delle sue condizioni di salute

Un ex parroco, accusato di reati sessuali su minori, è evaso mercoledì 27 settembre, da una clinica dei Castelli romani dove era agli arresti domiciliari. Don Ruggero Conti, ex parrocco della chiesa della Natività di Maria Santissima Selva Candida, condannato per pedofilia a 14 anni e 2 mesi, ha lasciato la struttura sanitaria di Genzano, dove era ricoverato per un peggioramento delle sue condizioni di salute, a bordo di un taxi. Il prelato è stato accusato di aver abusato di sette ragazzini che gli erano stati affidati sia nell'oratorio della chiesa che in alcuni campi estivi. Le ricerche sono affidate al nucleo operativo della compagnia di Velletri e la stazione dei carabinieri di Genzano.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Omicidio a Milano, ragazzina accoltellata in appartamento di via Brioschi

Roma, uccide il cane di suo figlio gettandolo dal settimo piano

L'onorevole Brambilla: "Denunceremo per maltrattamento e violenza privata l'autore di questo inqualificabile gesto"

Studenti contro docente che toglie il crocefisso

Roma, alunno minaccia professoressa: "Ti sciolgo con l'acido"

Il video risale al dicembre del 2016 ma solo tre giorni fa il materiale è stato inviato ai carabinieri del posto

Omicidio Vannini, 14 anni al padre della fidanzata

Il ragazzo, 18 anni, venne ucciso mentre si trovava nella vasca da bagno. Condanne minori per la giovane, la madre e il fratello

Ilaria Cucchi, Lucia Uva e Gianni Tonelli ospiti della trasmissione In mezz'ora

Caso Cucchi, spuntano due relazioni falsificate dei carabinieri

Documenti rifatti per minimizzare la gravità dell'accaduto. Inizia il processo a 5 carabinieri. Tre rispondono di omicidio preterintenzionale