Venerdì 29 Settembre 2017 - 14:00

Pedofilia, ex parroco ai domiciliari evade da clinica in taxi

Era ricoverato per un peggioramento delle sue condizioni di salute

Un ex parroco, accusato di reati sessuali su minori, è evaso mercoledì 27 settembre, da una clinica dei Castelli romani dove era agli arresti domiciliari. Don Ruggero Conti, ex parrocco della chiesa della Natività di Maria Santissima Selva Candida, condannato per pedofilia a 14 anni e 2 mesi, ha lasciato la struttura sanitaria di Genzano, dove era ricoverato per un peggioramento delle sue condizioni di salute, a bordo di un taxi. Il prelato è stato accusato di aver abusato di sette ragazzini che gli erano stati affidati sia nell'oratorio della chiesa che in alcuni campi estivi. Le ricerche sono affidate al nucleo operativo della compagnia di Velletri e la stazione dei carabinieri di Genzano.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Lazio, volantini anti-donne allo Stadio Olimpico: identificati gli autori

L'avviso diffuso durante la partita contro il Napoli con cui i biancocelesti invitavano le tifose a tenersi lontane dalle prime file. Presto potrebbero scattare le prime denunce

Ponti a rischio crollo monitorati dal Comune di Roma

Roma, allarme per ponte Magliana. Dossier: "Urgente verifica e monitoraggio"

Il report dei vigili del fuoco: "Serve subito un tavolo tecnico"

Bomba d'acqua su Roma. Metro bloccata, danni e allagamenti

Pioggia torrenziale nelle prime ore del pomeriggio sulla Capitale. Stop anche alla ferrovia Roma-Viterbo

Latina, sparano dalla finestra e colpiscono migrante: 3 denunciati

Ferito ad un piede un cittadino camerunense