Giovedì 15 Giugno 2017 - 09:45

Pensioni, Inps: 1,4 mln 14/esime in più, spesa raddoppia a 1,7 mld

Corrisposta ai pensionati con 64 anni e reddito complessivo individuale fino a un massimo di 2 volte il trattamento minimo

Pensioni, Inps: 1,4 mln 14/esime in più, spesa raddoppia a 1,7 mld

Nel 2017 l'allargamento dei requisiti dei pensionati per ricevere la quattordicesima ha aumentato il numero di beneficiari di 1,43 milioni, da 2,14 milioni a 3,57 milioni. Lo riferisce l'Inps, precisando che la spesa per la quattordicesima è raddoppiata, passando da 854,7 milioni di euro a 1,726 miliardi.

La quattordicesima è corrisposta ai pensionati con almeno 64 anni e con un reddito complessivo individuale fino a un massimo di 2 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti. La legge di bilancio ha previsto un aumento dell'importo di quattordicesima per i beneficiari con una pensione pari o inferiore a 1,5 volte il trattamento minimo e l'estensione del beneficio ai pensionati con assegni compresi fra 1,5 e 2 volte il trattamento minimo.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Miroglio compie 70 anni: una storia italiana all'insegna dell'innovazione

Miroglio compie 70 anni: una storia italiana all'insegna dell'innovazione

Il gruppo è presente in 34 Paesi, con 5.500 dipendenti e 4 stabilimenti produttivi

Boeri: Oltre 373mila pensioni pagate all'estero, costo 1 mld euro

Boeri: Oltre 373mila pensioni pagate all'estero, costo 1 mld euro

Il presidente Inps: "Nel 2017 la platea dei residenti in altri Paesi che riceve la quattordicesima è aumentata del 131%"

Padoan ottimista: Siamo fuori dal tunnel, diventeremo meno fragili anche sul debito

Padoan: Fuori dal tunnel, saremo meno fragili anche sul debito

Il ministro assicura: "L'Italia nel 2018 sarà un Paese più solido, fiducioso e con una migliore occupazione anche giovanile"

Borsa, Piazza Affari chiude debole: bene Leonardo, male Tim

Borsa, Piazza Affari chiude debole: bene Leonardo, male Tim

In luce Intesa Sanpaolo (+0,42% a 2,86 euro), che ha siglato l'accordo con i sindacati sugli esuberi che accompagneranno l'integrazione delle ex venete