Martedì 10 Luglio 2018 - 09:30

Cielo nuvoloso e temperature alte: il meteo del 10 e 11 luglio

Le previsioni dell'aeronautica militare

Alfie è morto: palloncini blu e viola nel cielo  davanti all'Alder Hey

Le previsioni del servizio meteorologico dell'aeronautica militare per martedì 10 luglio in Italia.

Nord: cielo parzialmente nuvoloso per nubi poco consistenti ma con nuvolosità più compatta, associata a rovesci o temporali su Liguria di ponente, Piemonte ed aree alpine centro orientali. I fenomeni saranno in aumento dal pomeriggio specie sulle aree montuose orientali con precipitazioni che tenderanno a persistere anche durante la notte ed interesseranno anche parzialmente le pianure di Veneto,Lombardia e Friuli Venezia Giulia.

Centro e Sardegna: cielo sereno o poco nuvoloso ma con spesse velature in arrivo nel corso della mattinata specie sulla Toscana e sul Lazio, in successivo diradamento. Sole e cielo sereno sulla Sardegna con velature pomeridiane.

Sud e Sicilia: sereno al primo mattino poi nubi in aumento su zone interne della Campania, Basilicata, Calabria, coste ioniche della Puglia, entroterra e settore orientale della Sicilia. Temporali pomeridiani a carattere isolato sulla Calabria ionica, penisola salentina e Sicilia in rapida attenuazione dal tardo pomeriggio.

Temperature: massime in aumento sulle regioni del medio e basso versante adriatico, in flessione al nord specie sulle regioni dell'arco alpino; minime in lieve aumento sul nord est, senza variazioni significative sul resto del Paese. Venti: deboli di direzione variabile a regime di brezza lungo le coste durante le ore centrali della giornata sulle regioni peninsulari; da deboli a moderati di maestrale sulla Sardegna. Mari: mosso il mare e il canale di Sardegna, l'Adriatico meridionale e a largo lo Ionio; dalla sera moto ondoso in aumento sul Tirreno settentrionale e Tirreno centrale occidentale.

 

 

 

 

 

 

 

Loading the player...

Le previsioni del servizio meteorologico dell'aeronautica militare per mercoledì 11 luglio in Italia.

Nord: condizioni di tempo instabile su gran parte delle regioni con precipitazioni in prevalenza a carattere di rovescio o temporale anche localmente intense, meno probabili sulle aree alpine centro occidentali. Parziale attenuazione dei fenomeni nel corso della serata ad eccezione di Piemonte occidentale, Liguria di levante ed Emilia Romagna.

Centro e Sardegna: giornata all'insegna della scarsa nuvolosità ma con temporaneo aumento della copertura nuvolosa nel corso della mattinata su Toscana, Lazio ed Umbria che darà luogo ad occasionali piovaschi sui rilievi tra Emilia Romagna e Toscana, e sulle aree più interne di Umbria e Lazio.

Sud e Sicilia: giornata in prevalenza soleggiata, salvo temporanea nuvolosità al mattino sulle aree tirreniche campane e qualche addensamento pomeridiano a ridosso dei rilievi montuosi.

Temperature: minime in lieve aumento al sud e sulle regioni centrali adriatiche; in lieve calo sulle aree confinali nord occidentali, Liguria e Toscana; stazionarie altrove. Massime in aumento su Calabria e regioni adriatiche centro meridionali, più marcato su Puglia; in diminuzione al nord, Toscana ed Umbria. Venti: moderati occidentali sulle regioni centrali; deboli variabili al nord con rinforzi orientali su Emilia Romagna; deboli occidentali sul settore tirrenico meridionale e moderati meridionali su quello ionico. Mari: mossi Ligure, Tirreno settentrionale, mar e canale di Sardegna; da poco mosso a localmente mosso Adriatico centro settentrionale; poco mossi gli altri mari.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Infrastrutture, l'esperto: "Per la manutenzione è tempo di big data"

Per Bonvino, ceo e fondatore di Sysdev, la soluzione è l'analisi statistica di dati

Genova, crollo Ponte Morandi: continuano le ricerche dei dispersi e la messa in sicurezza

Autostrade, scontro sulla concessione. Di Maio: "Pd ha preso i soldi". Renzi: "Bugiardo"

E' battaglia sui social. Secondo il M5S Benetton avrebbe sovvenzionato "legalmente" fondazioni vicini al Pd. Replica Orfini: "I nostri conti sono pubblici. Vi riferite anche alla Lega?"

IL VIADOTTO DELLA MAGLIANA A ROMA.

Dopo Genova Roma trema sul 'ponte gemello' di Morandi

Il viadotto della Magliana ha superato di 20 anni il suo limite massimo di servizio. Interrogazioni a Comune e Mit da Pd e Fdi

Genova, il giorno dopo il crollo del ponte

Genova: i percorsi alternativi per entrare in città o bypassarla

Dopo il disastro gravi disagi di mobilità. Che strada fare a seconda della destinazione: Tirreno, Adriatico o Nord Italia