Martedì 05 Settembre 2017 - 23:15

Qualificazioni Mondiali 2018, pagelle Italia-Israele 1-0, bene Zappacosta

Zappacosta è il migliore degli Azzurri

Qualificazioni Coppa del Mondo 2018 - Italia vs Israele

Le pagelle di Italia-Israele 1-0, gara valida per le qualificazioni ai Mondiali 2018.

 

ITALIA

Buffon 6.5: replica alle critiche dei giorni scorsi con una grande parata su Cohen nel primo tempo. Per il resto una serata di ordinaria amministrazione.

Conti 6: fatica a trovare spazi nella munita difesa israeliana, finisce per pestarsi i piedi con Candreva. Decisiva però una sua chiusura su Kabha solo davanti a Buffon. 

Zappacosta 6.5: entra subito in partita, è anche grazie ai suoi movimenti che Candreva riesce a trovare spazi per affondare sulla destra. Il migliore degli Azzurri.

Barzagli 6: poco impegnato in difesa, prova a dare sostegno alla manovra. Nel finale di primo tempo si fa anticipare da Cohen che per poco non sorprende Buffon.

Astori 5.5: insicuro nelle chiusure, per poco non commette un pasticcio in avvio di gara per un malinteso con Buffon in uscita. Si perde Kabha in una delle due azioni pericolose di Israele nel primo tempo.

Darmian 6: in pianta stabile nella metà campo avversaria, prova a duettare con Insigne ma senza grande successo. I movimenti sono quelli giusti, il piede è quello che è.

De Rossi 5.5: sempre posizionato bene, ma è troppo lento nel far girare la palla e con poche idee. Prova due conclusioni alte dal limite. Il connubio con Verratti per ora non funziona.

Verratti 5.5: fatica a trovare la posizione. Gioca in modo lezioso, sempre con un tocco più del necessario finendo così per togliere fluidità alla manovra. Ammonito, salterà la prossima partita contro la Macedonia (dall'88' Montolivo s.v.).

Candreva 6: partita dai due volti per l'ala interista, male nel primo tempo decisamente meglio nella ripresa. Dal suo piede il cross telecomandato per il gol di Immobile (dall'86' Bernardeschi s.v.).

Immobile 6.5: dopo un primo tempo incolore, nella ripresa si desta dal torpore. Prima fallisce un gol di testa su cross di Darmian, poi sempre di testa sblocca il risultato su cross di Candreva. Ammonito per simulazione nel finale.

Belotti 5: fallisce una serie di occasioni che il miglior Belotti non avrebbe sbagliato, lontano dalla migliore condizione.

Insigne 6: più nel vivo del gioco rispetto alla partita contro la Spagna, ma anche lui fatica a trovare spazi soprattutto perché in avanti c'è poco movimento. Sfiora il gol su lancio di Candreva. Sufficienza di stima, ma l'Insigne che siamo abituati a vedere nel Napoli è tutta un'altra cosa.

All. Ventura 5.5: insiste sul 4-2-4 ma la prestazione della squadra è ancora deludente, da salvare solo il risultato considerando la pochezza dell'avversario. In ottica Mondiale c'è tanto da lavorare, inspiegabile l'involuzione dopo quanto fatto di buono nella scorsa stagione.

 

ISRAELE

Harush 7

Davidzada 5,

Tzedek 6

Ben Haim 6

Keltjens 5

Cohen 6 (dal 77' Einbinder)

Natcho 5.5; Melikson 5.5 (dal 62' Ben Chaim 6)

Kabha 6

Refaelov 5.5

Shechter 5 (dal 68' Benayoun).

All. Levy 5.5.

 

Arbitro: Bastien (Fra) 6.
 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Douglas Costa e il 'match della morte': "Se avessimo battuto il Flamengo, ci avrebbero ucciso"

Il brasiliano racconta un episodio choc avvenuto quando vestiva la maglia del Gremio

18 JUL 2006, ROME, PARCO DEI PRINCIPI HOTEL: PRESS CONFERENCE OF THE NEW TRAINER OF THE ITALY SOCCER TEAM, ROBERTO DONADONI

Gigi Riva derubato del cellulare, l'amico lancia un appello social

Pino Serra su Facebook racconta: "Ha offerto dei soldi a un mendicante che lo ha abbracciato e gli ha sfilato il telefonino"

FILES-FBL-ITA-DIBIAGIO

Di Biagio ct dell'Italia contro Argentina e Inghilterra

La nazionale affidata all'allenatore dell'Under 21 per le prossime due partite (23 e 27 marzo). Poi la decisione definitiva

Europei di Calcio a 5, disastro Italia. Eliminata ai gironi

Con la Slovenia occorreva una vittoria o un pareggio per 2-2 o più. E' arrivata una cocente sconfitta (1-2) e l'eliminazione. Nazionale da rifondare