Sabato 12 Novembre 2016 - 20:45

Qualificazioni Mondiali: vincono Croazia, Turchia e Irlanda

Per i croati doppietta dell'interista Brozovic

Qualificazioni Mondiali: vincono Croazia, Turchia e Irlanda

 Vittorie di Croazia, Turchia e Irlanda nelle gare pomeridiane valide per le Qualificazioni alla Coppa del Mondo 2018. Nel Gruppo D pesante vittoria esterna dell'Irlanda per 1-0 in casa dell'Austria, gol decisivo di McClean al 48'. Irlanda che si porta da sola al comando della classifica con 10 punti davanti proprio agli austriaci. Nell'altra gara del girone pareggio 1-1 fra Georgia e Moldavia, reti di Qazaishvili e Gatcan. Nel Gruppo I, successo interno della Croazia per 2-0 sull'Islanda con doppietta dell'interista Brozovic al 15' e al 91'. Croati in dieci per l'espulsione dell'altro giocatore dell'Inter, Perisic. Nell'altra gara del girone, importante successo interno della Turchia sul Kosovo per 2-0 con reti di Yilmaz e Sen nel secondo tempo. In classifica, Croazia prima con 10 punti davanti all'Islanda con 7. 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

18 JUL 2006, ROME, PARCO DEI PRINCIPI HOTEL: PRESS CONFERENCE OF THE NEW TRAINER OF THE ITALY SOCCER TEAM, ROBERTO DONADONI

Gigi Riva derubato del cellulare, l'amico lancia un appello social

Pino Serra su Facebook racconta: "Ha offerto dei soldi a un mendicante che lo ha abbracciato e gli ha sfilato il telefonino"

FILES-FBL-ITA-DIBIAGIO

Di Biagio ct dell'Italia contro Argentina e Inghilterra

La nazionale affidata all'allenatore dell'Under 21 per le prossime due partite (23 e 27 marzo). Poi la decisione definitiva

Europei di Calcio a 5, disastro Italia. Eliminata ai gironi

Con la Slovenia occorreva una vittoria o un pareggio per 2-2 o più. E' arrivata una cocente sconfitta (1-2) e l'eliminazione. Nazionale da rifondare

CONI, Fabbricini nominato Commissario FIGC

Malagò-Fabbricini, coppia forte contro il disastro del calcio italiano

Dovranno affrontare problemi complessi come il separazionismo della Lega. Management da ricostruire. Si partirà dal ct della nazionale, ma è quasi l’ultimo dei problemi