Martedì 16 Maggio 2017 - 20:00

Sindaca Raggi contestata da CasaPound a Roma / VIDEO

La sindaca interveniva sullo studio di fattibilità sulla funivia Casalotti-Battistini

Contestazione di CasaPound durante la conferenza stampa sul progetto della funivia Casalotti Battistini

Virginia Raggi è costretta a lasciare la conferenza stampa sui risultati della prima fase dello studio di fattibilità sulla funivia Casalotti-Battistini a Roma, contestata aspramente da una quarantina di rappresentanti di CasaPound. La situazione è tornata alla normalità e la sindaca di Roma, Virginia Raggi, è potuta tornare in conferenza stampa.

Gli attivisti hanno cercato di forzare il cordone delle forze dell'ordine e di srotolare uno striscione ma sono stati bloccati e successivamente si sono allontanati dalla sede del Municipio XIII sulla Via Aurelia dove è in corso la conferenza. Una volta rientrata nella sala consiliare del Municipio la Raggi ha commentato l'accaduto con un 'Ci riproviamo". "E' un progetto importante che siamo felici di presentare con i cittadini ma tutto va fatto in condizioni di sicurezza e prima non c'erano", ha aggiunto.
 

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Silvio Berlusconi ospite a "Porta a Porta"

Ruby ter, Berlusconi rinviato a giudizio a Torino con la Bonasia

Il Cav è indagato per corruzione in atti giudiziari

Manifestazione dei movimenti per la casa contro lo show di Beppe Grillo

"A Roma 2mila ricchi tra gli abusivi delle case popolari"

La denuncia della giunta Raggi sul blog del M5s

Visita del presidente Mattarella a  Mantova

Mantova, favori sessuali in cambio di fondi: indagato il sindaco

Mattia Palazzi, Pd, finito nell'indagine della procura, si difende: "Mai chiesto nulla a nessuno in cambio di una collaborazione con il Comune"

Consiglio Comunale

Roma, benestanti e proprietari, ma occupano l'alloggio popolare

Il censimento rivela che persone con redditi alti abitano case pubbliche. E 1.600 sono subentrati ad assegnatari morti. Lettera aperta dell'assessora Castiglione sul blog di Grillo