Giovedì 12 Ottobre 2017 - 13:15

Rai, cambiano i direttori: Teodoli va a Rai1, Fabiano a Rai2. Via Dallatana

A Rai Gold arriva Roberta Enni. L'attuale responsabile della seconda rete "verso nuove esperienze professionali"

Rai, cambiano i direttori: Teodoli a Rai1, Fabiano a Rai2. Via Dalla Tana

Cambio alla direzione delle reti Rai. A quanto si apprende, durante il Consiglio di amministrazione che si è svolto questa mattina, è stato deciso che a capo di Rai1 arriverà Angelo Teodoli, oggi direttore di Rai Gold e dal 2012 al 2016 di Rai2. Al suo posto a Rai Gold arriva Roberta Enni. Andrea Fabiano, quindi, lascia la direzione di Rai1 per approdare a quella di Rai2 al posto di Ilaria Dallatana che, a quanto si apprende, abbandona viale Mazzini.

Il cda della Rai, riunitosi oggi sotto la Presidenza di Monica Maggioni e alla presenza del direttore generale Mario Orfeo, preso atto della volontà della dottoressa Ilaria Dallatana di affrontare nuove e impegnative esperienze professionali, ha espresso all'unanimità parere favorevole alla proposta del Direttore Generale di affidare la direzione di Rai2 ad Andrea Fabiano". Lo si legge nel comunicato ufficiale della Rai al termine del Cda.
 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, Maria Elena Boschi in Duomo alla messa dell'immacolata

Vegas: "Nessuna pressione dalla Boschi". Ma M5S e Leu chiedono le sue dimissioni

L'audizione del presidente Consob. Diversi incontri, "ma si parlò solo di fatti". Di Maio: "Ha mentito, se ne vada". La ministra: "Non è vero"

Gentiloni a Parigi alla Riunione di Alto livello sulla Forza Congiunta G5 Sahel

Migranti, Gentiloni: "Chiederemo più impegno a tutta famiglia Ue"

Il presidente del Consiglio italiano ha ringraziato i primi ministri dei paesi del gruppo Visegrad per "la loro decisione di finanziare con 36 milioni di euro il Fondo fiduciario dell'Ue per l'Africa

SCHEDA - Ecco il testo della legge sul biotestamento

Otto articoli su consenso informato, terapia del dolore, Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Senato - ddl su biotestamento

Biotestamento, sì del Senato con 180 voti favorevoli. Adesso è legge dello Stato

I contrari sono stati 71 e 6 gli astenuti. Il testo è rimasto immutato rispetto a quello della Camera. Marcucci (Pd): "Paese più civile"