Mercoledì 17 Maggio 2017 - 12:30

Riforme, Padoan: Se non danno risultati vanno corrette

"Questo aggiustamento non può essere frutto di un pezzo ma di tutta l'amministrazione"

Riforme, Padoan: Se non danno risultati vanno corrette

"Se le riforme funzionano danno risultati, dopo un po' si vede che le norme introdotte dal punto di vista strutturale erano giuste, se non ci sono risultati bisogna avere la franchezza di tornare alla lavagna e correggerle". Così il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan intervento alla giornata del Fisco. "Questo aggiustamento non può essere frutto di un pezzo ma di tutta l'amministrazione, ed è frutto del dialogo tra stato e imprese e cittadini", ha aggiunto.

Le riforme strutturali, ha spiegato Padoan, "sono uno degli elementi portanti della politica del governo, sono cose strane: hanno un impatto molto forte quando vengono approvate, poi si dimenticano, poi vengono attaccate e poi dopo un po' i risultati cominciamo a vedersi dimostrando che erano giuste soprattutto se implementate bene". L'implementazione, ha aggiunto, "dà suggerimenti sucome correggere l'implementazione stessa o come tornare indietro se necessario, perché le riforme sono qualcosa di vivo".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

CAMBIO EURO-DOLLARO - EURO AI MASSIMI STORICI SUL DOLLARO

Allarme Ocse: "Partiti populisti possono frenare Pil eurozona"

L'italia è in coda ai partner della moneta unica per crescita nel biennio in corso

Camera dei Deputati - Voto di fiducia al governo Conte

Def, approvata risoluzione di maggioranza: stop aumento Iva e accise

Il ministro Tria alla Camera: "Essenziale l'impegno sul debito". E sull'Eurozona: "Serve profonda riforma, gravi inadeguatezze"

Bitcoin, il Santarcangelo Festival batte la sua moneta digitale

Tutti i servizi offerti durante la kermesse romagnola, in programma dal 6 al 15 luglio, potranno essere acquistati con la SantaCoin

#CHINA-HENAN-JIAOZUO-WOMEN EMPLOYMENT(CN)

Trump annuncia dazi per 50 miliardi alla Cina. Pechino: "Reagiremo"

Il portavoce della diplomazia cinese: "Pronte contromisure per proteggere risolutamente i nostri legittimi diritti e interessi"