Mercoledì 15 Giugno 2016 - 20:00

Onde gravitazionali, una nuova rilevazione dopo la scoperta

Il segnale può essere decisivo per cominciare a disegnare una mappa dei buchi neri dell'universo

Rilevate per la seconda volta onde gravitazionali predette da Einstein

Gli scienziati del progetto Ligo hanno rilevato per la seconda volta un segnale delle onde gravitazionali, di cui Albert Einstein aveva predetto l'esistenza un secolo fa. I ricercatori spiegano che si è trattato di un segnale più debole del primo caso ma che può essere a loro parere decisivo per cominciare a disegnare una mappa dei buchi neri dell'universo.

LEGGI ANCHE Spazio, cosa dice la teoria della relatività

Secondo quanto ha annunciato l'università del Maryland, cioè una di quelle partecipano al progetto Ligo, le nuove onde sono state rilevate il 26 dicembre del 2015, cioè oltre tre mesi dopo la prima storica scoperta. Inoltre, secondo l'osservatorio interferometro laser delle onde gravitazionali (Ligo), si sono prodotte negli ultimi momenti della fusione di due buchi neri in uno più massiccio.

La prima rilevazione delle onde gravitazionali di Einstein è avvenuta il 14 settembre 2015, quando i due interferometri (innovativi strumenti sviluppati proprio a questo scopo) americani, esattamente a 3.002 chilometri di distanza l'uno dall'altro, hanno rilevato lo stesso segnale.

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, La ludoteca Ore Felici in via delle Forze Armate 103

Se una banca si trasforma in ludoteca: il gioco da tavolo diventa solidale per Telethon

Appuntamento sabato 16 dicembre, dalle 10 alle 22, per "Ludo-banca: ci divertiamo... seriamente", un evento Bnl per scoprire nuovi giochi di società e finanziare la ricerca scientifica

KAZ, ISS Expedition, 52. Langzeitbesatzung der Internationalen Raumstation

Spazio, Paolo Nespoli torna sulla Terra: atterrata la navetta Souyz

L'astronauta torna a casa dopo 139 giorni di missione nella base spaziale

Un altro successo per Ariane 5. Lanciati nello spazio 4 satelliti Galileo

Sesta missione positiva nel 2017. I satelliti collocati perfettamente. Soddisfazione Avio (che produce i motori a propulsione solida): "Siamo player di riferimento per i lanciatori. Va avanti lo sviluppo del nuovo Vega C"

Facebook annual Year in Review data

La svolta fiscale di Facebook: "Pagheremo tasse nei Paesi in cui realizziamo i ricavi"

Da ora in poi i ricavi pubblicitari del social network di Mark Zuckerberg non saranno più interamente contabilizzati nella sede internazionale di Dublino