Martedì 13 Febbraio 2018 - 11:15

Rimborsi, M5S, Pizzarotti: "Vogliono lotta all'evasione e non sanno controllare conti"

Il sindaco di Parma sulla vicenda che agita il Movimento: "Grave che siano proprio i 'caporali' ad aver falsificato le rendicontazioni. Ormai è il partito di Di Maio"

Parma, Federico Pizzarotti vince le elezioni comunali 2017

Non fa giri di parole, su alcune questioni non dà adito a dubbi, e, di una cosa è sicuro: alle prossime elezioni non voterà il Movimento Cinque Stelle. Federico Pizzarotti, sindaco di Parma e fuoriuscito o meglio, come dice lui, "accompagnato alla porta", ha parlato dell'ultima polemica che sta coinvolgendo il suo ex partito alle prese con 'scrocconi', rimborsi e massoni.

"Promettono lotta all'evasione e poi non riescono a controllare i rendiconti di cento parlamentari - ha commentato - Che ci fosse poco controllo nei rimborsi era noto spesso le rendicontazioni sono state usate in maniera strumentale. Quello che trovo grave è che siano proprio i 'caporali', quelli più visibili in tv, ad aver falsificato le rendicontazioni". Sulle possibili capacità di governo, il primo cittadini ha affermato: "Saranno il primo partito ma non credo abbia i numeri. E non credo neanche che siano un pericolo: sono molto più preoccupato di Trump e Berlusconi che ha fatto per 20 anni i suoi comodi. Casomai saranno immobili, come si vede a Roma".

Pizzarotti, comunque riconosce che il Movimento non è più quello di prima. "Il Movimento è già morto da tempo, ora tante persone lo chiamano 'il partito di Di Maio'. Quando è scomparso Casaleggio ha perso la persona che dava la linea, il programma e la visione. Grillo si è allontanato da tempo, per stanchezza. Il M5s è diventato un'altra cosa. Anche le persone sono diverse".

Secondo Pizzarotti Di Maio ha la stoffa del leader: "Ha scalato un movimento che non era scalabile. Ma fare il premier è un'altra cosa, forse servirebbe maturare un'esperienza di tipo gestionale in altri ambiti". 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Firenze, primo ciak per il docufilm di Matteo Renzi

Pd, Renzi atteso il 6 settembre a festa Unità Ravenna

Ci sarà anche l'ex segretario all'appuntamento. Hanno detto sì anche Fico, Casellati, Gelmini e Giorgetti

Crollo Genova, i vigili del fuoco proseguono ispezione area ponte

Genova, Mit e Autostrade nel mirino. Pressing per dimissioni Ferrazza

Bufera sull'architetto alla guida della commissione d'inchiesta del ministero

Genova, crollo Ponte Morandi: le case evacuate della zona rossa sotto al ponte

Genova, M5S: "Forza Italia e Pd hanno favorito i concessionari autostradali"

Per i pentastellati "sono stati proprio i governi di centrodestra e centrosinistra a costruire un sistema insano"

Genova, il giorno dopo il crollo del ponte

Genova, Governo all'opera: studia 'piano Giorgetti' e dialoga con Fi

La proposta del sottosegretario alla presidenza del Consiglio: "Non riguarderà solo autostrade e ponti ma anche le scuole. Sarà un'operazione di manutenzione senza precedenti"