Martedì 21 Novembre 2017 - 14:15

Roma, aneurisma scambiato per stress: muore 14enne, indaga procura

Era stata visitata al Sandro Pertini. Aperto un fascicolo a carico di ignoti per omicidio colposo. Lorenzin invia task force

TAC alle mummie per studiare l'origine malattie cardiovascolari

La procura di Roma indaga sulla morte di una 14enne avvenuta il 6 novembre scorso: alla giovane, deceduta per un'emorragia cerebrale provocata da un aneurisma, era stato inzialmente diagnosticato un malore dovuto a stress.

Solo a distanza di ore dalla prima erronea diagnosi, la giovane è stata spostata dall'ospedale Sandro Pertini di Roma in un'altra struttura dove è morta il 6 novembre. La procura ha aperto un fascicolo a carico di ignoti per omicidio colposo. 

Inoltre, il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha disposto l'invio della task force al Pertini per accertare quanto accaduto. La task force, formata da esperti dell'Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali), carabinieri del Nas e ispettori del ministero della Salute, si recherà nelle prossime ore all'ospedale romanio per i primi rilievi.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Bologna, esplosione in palazzina di Via Canonici

Roma, fuga di gas a scuola: evacuati 80 bambini al Tufello

I piccoli sono stati tutti trasferiti in una palestra nelle vicinanze

Roma, voragine alla Balduina: crolla una strada e le auto precipitano

Roma, voragine alla Balduina: crolla una strada e le auto precipitano

Il cedimento in via Livio Andronico ai margini di un cantiere. Gli abitanti: "da giorni sentivamo tremare la terra e c'erano infiltrazioni d'acqua"

Roma, addio a San Cosimato, i ragazzi del Cinema America ripartono da Ostia

Per 3 anni hanno organizzato in Trastevere il cinema in piazza. Il Comune vuole che partecipino a un bando. Loro scelgono tre piazze della periferia. Con la benedizione di Carlo Verdone

La sindaca Raggi al flash mob per promuovere la stagione dellOpera di Roma a Caracalla

Roma, cadavere nello stadio Flaminio. Frongia: "Al lavoro su recupero struttura"

Lì dove si sono giocate le Olimpiadi e dove ha cantato Michael Jackson oggi ci sono un campo da gioco irriconoscibile, locali fatiscenti, gradinate segnate dal tempo e dall'incuria