Mercoledì 22 Novembre 2017 - 20:00

Roma, chiuso il set a luci rosse abusivo nell'antica cisterna romana

Una porta di ferro all'ingresso della struttura ha insospettito la Sovrintendenza dei Beni Culturali

Un letto, coperte, candele. E ancora una stufa a gas e tutto il necessario per allestire, e filmare, un set a luci rosse. La location improvvista era nascosta all'interno di un'antica cisterna di epoca romana, in via Marco Polo a Roma.

A fare la scoperta gli agenti del I gruppo Centro intervenuti in seguito alla richiesta da parte della Sovrintendenza Capitolina di verificare una porta di ferro posizionata all'ingresso dell'antico locale.

Personale della Sovrintendenza, presente sul posto, ha accertato danneggiamenti della struttura. L'area è stata posta sotto sequestro e le serrature della porta sono state sostituite. In attesa di ulteriori indagini per risalire ai responsabili, verrà presentata una informativa all'autorità giudiziaria.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Otto persone indagate per blitz Forza Nuova sotto la sede di Repubblica: una è minorenne

Sono state riconosciute con l'aiuto dei video delle telecamere di sorveglianza

Roma, esploso ordigno all'esterno della caserma dei Carabinieri Caccamo

Roma, gli anarchici rivendicano l'attentato alla caserma dei carabinieri di San Giovanni

La bomba è esplosa alle 5,30 in via Birmania. Nessun ferito. La Federazione Anarchica Informale: "Portata la guerra a casa di Minniti"

Spedizione di Forza Nuova sotto la sede di Repubblica

Una dozzina i militanti con bandiere e fumogeni. Su Fb la rivendicazione. Solidarietà da Renzi a Beppe Grillo passando per Giorgia Meloni

Roma, donna trascinata dalla metro: Atac reintegra il macchinista

Il dipendente non sarà impiegato nel servizio passeggeri, ma nella manovra dei treni in deposito