Lunedì 12 Marzo 2018 - 17:30

Roma, con la Shakhtar vietato sbagliare. In palio il sogno dell'elite europea

Dopo l'1-2 in Ucraina, l'impresa di entrare nei quarti è possibile. Di Francesco e Florenzi ci credono. Da Kiev oltre 800 tifosi

FBL-EUR-C1-SHAKTAR DONETSK-ROMA

Battere lo Shakhtar per entrare nell'elite del calcio europeo. E' l'obiettivo della Roma, chiamata domani a ribaltare l'1-2 dell'andata in Ucraina negli ottavi di finale di Champions League. Un'impresa non facile, ma certamente alla portate dei giallorossi apparsi in ripresa nelle ultime due gare di campionato contro Napoli e Toro. I sette gol segnati in due partite fanno ben sperare, tenuto conto che la difesa dello Shakhtar non è certo insuperabile, ma allo stesso tempo come ha sottolineato il tecnico Eusebio Di Francesco serve la massima concentrazione per evitare pericolose 'amnesie' difensive che potrebbero risultare fatali. In caso di qualificazione sarebbe la quinta volta nella storia della Roma ai quarti di Champions, se dovesse raggiungere questo traguardo Di Francesco avrebbe già fatto meglio del suo predecessore Luciano Spalletti.

DIFRA CHIEDE SOSTEGNO TIFOSI - "E' una partita importantissima per tutti noi, una qualificazione fondamentale per ridare slancio alla squadra e all'ambiente. Ma è presto per dare giudizi definitivi sulla stagione", ha esordito Di Francesco in conferenza stampa. "Mi auguro che il pubblico sia davvero il dodicesimo uomo in campo", ha aggiunto. "Non possiamo giocare col pensiero che bastano 45'. Non possiamo accontentarci di far bene un tempo", ha dichiarato ancora Di Francesco. Una Roma che per puntare con decisione al passaggio del turno dovrebbe ripetere la prestazione di Napoli. "Se fossimo quelli di Napoli saremmo già a buon punto. Per questo ritengo che sarà importante restare in partita tutta la gara senza disattenzioni", ha aggiunto. "Vorrei vedere determinate situazioni positive, in fase difensiva abbiamo commesso molti errori, non solo individuali ma di reparto. E questo non ce lo possiamo permettere domani", ha ricordato. Sull'atteggiamento psicologico della squadra, il tecnico della Roma ha detto: "Dobbiamo avere spensieratezza e il desiderio di far male agli avversari, non è una partita da gestire ma da vincere. Non possiamo essere attendisti, questa squadra ha un pensiero unico: andare a dominare l'avversario".

Loading the player...

FLORENZI A MILLE ALLORA - Al fianco di Di Francesco in conferenza c'era Alessandro Florenzi, ormai uno dei veterani della squadra e uomo spogliatoio. "Ci avviciniamo sicuramente ad una gara importante, che può valere tanto per noi ma anche per la Roma. Cercheremo di fare del nostro meglio", ha esordito. "Sarà importante gestire le forze ma giocare il nostro calcio a mille allora. Dobbiamo dare subito un impulso alla partita e una volta segnato non pensare di avercela fatta", ha aggiunto. "Vogliamo prenderci la qualificazione, ma dovremo essere anche attenti alle loro qualità. Dobbiamo dare il 100% perchè sappiamo quanto conta questa partita, che vale veramente tanto per tutti noi giocatori e l'ambiente Roma", ha dichiarato ancora Florenzi in conferenza stampa. A proposito della sua stagione, il terzino giallorosso ha detto: "In questo ruolo mi trovo bene. Penso che posso fare meglio, anche perché è una mia prerogativa quella di cercare di non fermarmi mai, di non avere un punto d'arrivo. Nella vita, come nel calcio, non si smette mai di imparare". Infine sulla situazione del suo rinnovo, Florenzi non si è sbilanciato: "Non è il momento adatto per parlare del mio rinnovo, sono abituato a pensare al presente ed è la partita di domani".

A ROMA ATTESI 800 TIFOSI UCRAINI - Intanto questa mattina, presieduto dal questore Marino, si è tenuto il tavolo tecnico dove sono state esaminate, nel dettaglio, le misure di sicurezza per l'incontro dell' Olimpico. Previsto l'arrivo nella Capitale di circa 800 tifosi dello Shakhtar. Dalle ore 16 di domani, gli stessi potranno recarsi presso il punto d'incontro di piazzale delle Canestre da dove, scortati dalle forze dell'ordine, raggiungeranno l'impianto sportivo a bordo di autobus. I tifosi ospiti potranno avvicinarsi allo stadio utilizzando esclusivamente Ponte Milvio mentre quelli della As Roma, potranno utilizzare Ponte della Musica e Ponte Duca D'Aosta. L'apertura dei cancelli è prevista per le ore 18.00. Predisposti particolari servizi di vigilanza, già dalla giornata odierna, sia nei pressi dello Stadio Olimpico che nelle zone maggiormente frequentate del centro.

Loading the player...
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Real Madrid v Liverpool - UEFA Champions League - La Finale

Calcio, Ronaldo verso l'addio: "E' stato bello giocare nel Real"

Ma nessuno è in grado di dire dove potrebbe andare. Il presidente Perez: "Si parla sempre di lui, poi non succede nulla"

FBL-EUR-C1-LIVERPOOL-REAL MADRID

Champions League, Real Madrid ancora campione: Bale travolge il Liverpool

I Blancos conquistano la terza Coppa consecutiva: gol di Benzema e doppietta di Bale. salah esce in lacrime per un infortunio provocato da Ramos. I Reds ci provano con Manè ma le papere del portiere Karius incoronano la squadra di Zidane

Finale Champions, Real Madrid v Liverpool

Real Madrid vince la Champions. Liverpool in lacrime perde 3-1

Salah esce per infortunio. Gol di Benzema e doppietta di Bale. Mane pareggia per i Reds ma è tutto inutile

Liverpool v Real Madrid 2018 Champions League Final Package

Salah carico: "La finale di Champions è un sogno, voglio vincere"

L'egiziano si prepara alla sfida con il Real: "Dovremo solo concentrarci e non pensare a nulla del passato"