Venerdì 18 Agosto 2017 - 15:45

Roma, convalida fermo all'uomo che ha fatto a pezzi la sorella

L'avvocato di Maurizio Diotallevi: "Non c'è stata nessuna premeditazione"

Ritrovamento di resti di un corpo umano in un cassonetto della spazzatura in Via Guido Reni

Il Gip di Roma ha convalidato il fermo ed emesso un'ordinanza di custodia in carcere per Maurizio Diotallevi, l'uomo che ha ucciso e fatto a pezzi la sorella Nicoletta il 14 agosto scorso. Lo dice l'avvocato di Diotallevi, Gaetano Scalise, al termine dell'interrogatorio di convalida svolto nel carcere di Regina Coeli.

Loading the player...

Secondo il legale, nel corso dell'interrogatorio, "è emerso che non c'è stata nessuna premeditazione". Diotallevi, ha raccontato l'avvocato contattato telefonicamente, "ha ribadito di avere un rapporto conflittuale con la sorella che pretendeva di gestire la sua vita in tutto e per tutto, arrivando ad umiliarlo. Dopo una breve vacanza, la sorella, tornata a Roma, ha ricominciato con lo stesso atteggiamento di sempre, e Maurizio è esploso e ha fatto il gesto che ha fatto". 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Roma, voragine alla Balduina: crolla una strada e le auto precipitano

Roma, voragine alla Balduina: crolla una strada e le auto precipitano

Il cedimento in via Livio Andronico ai margini di un cantiere. Gli abitanti: "da giorni sentivamo tremare la terra e c'erano infiltrazioni d'acqua"

Roma, addio a San Cosimato, i ragazzi del Cinema America ripartono da Ostia

Per 3 anni hanno organizzato in Trastevere il cinema in piazza. Il Comune vuole che partecipino a un bando. Loro scelgono tre piazze della periferia. Con la benedizione di Carlo Verdone

La sindaca Raggi al flash mob per promuovere la stagione dellOpera di Roma a Caracalla

Roma, cadavere nello stadio Flaminio. Frongia: "Al lavoro su recupero struttura"

Lì dove si sono giocate le Olimpiadi e dove ha cantato Michael Jackson oggi ci sono un campo da gioco irriconoscibile, locali fatiscenti, gradinate segnate dal tempo e dall'incuria

Roma, militare suicida in stazione metro: ha usato pistola d'ordinanza

L'uomo, sposato e con un figlio, era in servizio nell'ambito dell'operazione strade sicure. Ignote le cause del gesto