Mercoledì 15 Marzo 2017 - 08:45

Roma, corruzione in appalti: tra i 9 arrestati 2 dirigenti Asl

Indagati anche imprenditori e pubblici ufficiali

Roma, corruzione in appalti: tra i 9 arrestati 2 dirigenti Asl

Corruzione e turbativa di appalti nella sanità pubblica di Roma. I Nas della capitale hanno eseguito 9 provvedimenti restrittivi che prevedono la detenzione in carcere per due dirigenti di un'Asl della Capitale e un gestore di laboratori di analisi cliniche e gli arresti domiciliari nei confronti di altri 6 tra dipendenti Asl e imprenditori. I provvedimenti sono stati emessi nell'ambito di una articolata indagine della Procura di Roma che ha portato, tra l'altro, ad accertare gravi condotte corruttive e di turbativa di gara pubblica per l'assegnazione di opere manutentive di strutture sanitarie romane.

Nelle stesse indagini sono state indagate altre 10 persone tra dirigenti e pubblici ufficiali, imprenditori privati e altri soggetti ritenuti coinvolti in una ramificata rete di reciproche facilitazioni affaristiche finalizzate alla realizzazione di profitti e vantaggi personali, perpetrate mediante traffici di influenze e la redazione di false attestazioni.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Cina, il laboratorio di malattie tropicali studia zanzare infettate da Zika

Arriva "ZanzaMapp", segnalatore sociale di zanzare

Un app elaborata da un gruppo di ricerca della "Sapienza". La somma delle segnalazioni per mettere sotto controllo gli insetti

Roma, donna tedesca violentata da giovane a Villa Borghese

Roma, donna tedesca violentata da giovane a Villa Borghese

Ha 57 e origini tedesche, trovata nuda e con mani legate. Raggi: "Ennesimo atto mostruoso"

Chikungunya, Regione Lazio: 64 casi accertati, 54 ad Anzio

Chikungunya, Regione Lazio: 64 casi accertati, 54 ad Anzio

Si allarga l'epidemia della malattia virale trasmessa da zanzare infette

Arresto di Raffaele Marra.

Processo a Raffaele Marra, Virginia Raggi non testimonierà

I legali dell'ex capo del personale hanno deciso di rinunciare. Marra è imputato di corruzione insieme all'imprenditore Scarpellini