Lunedì 09 Gennaio 2017 - 12:30

Lascia figlio di 3 anni in auto per giocare alle slot: arrestato

E' successo a Ostia, in provincia di Roma, alle 4 di notte

Lascia figlio di 3 anni in auto per giocare alle slot: arrestato

Lascia in auto da solo e al freddo il figlio di tre anni per andare a giocare alle slot machines. I carabinieri salvano il bimbo da una possibile ipotermia e arrestano il padre per abbandono di minore. E' successo a Ostia, in provincia di Roma, alle 4 di notte. Alcuni passanti hanno segnalato ai carabinieri la presenza di un bimbo da solo in auto. La vettura si trovava in via Casana a Ostia e aveva il lunotto posteriore rotto, sostituito da una pellicola di cellophane.

I militari hanno indicato al bambino il pulsante da schiacciare per aprire le portiere. Una volta fuori dalla vettura è stato avvolto dai giacconi dei carabinieri ed è stato portato al pronto soccorso per accertare che stesse bene. Nel mentre i carabinieri hanno cercato il proprietario dell'auto e padre del bambino. Solo dopo circa un'ora il padre è stato rintracciato mentre ancora era intento a giocare alle macchinette. Ora l'uomo di 33 anni dovrà rispondere di abbandono di minore. Il bambino è stato riaffidato alla madre.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

La sindaca Appendino indagata per i fatti di piazza San Carlo

Torino, Appendino indagata: Comune smentisce

La prima cittadina sarebbe iscritta sul registro degli indagati per i fatti di piazza San Carlo come 'atto d’ufficio'

Italia in crisi per l'emergenza migranti: si valuta chiusura dei porti alle navi straniere

Italia in crisi per l'emergenza migranti: si valuta chiusura dei porti alle navi straniere

Gentiloni e Pinotti: "Chiediamo all'Europa che la smetta di girare la faccia dall'altra parte, tutto questo non è più sostenibile"

Attacco hacker, nucleo cyber assicura: No minacce a sicurezza nazionale

Attacco hacker, nucleo cyber assicura: No minacce a sicurezza nazionale

Allerta massima in tutto il mondo dopo l'ultima 'epidemia' informatica

Roma, bimba morta ad aprile per morbillo: non era stata vaccinata

Bambina morta per morbillo a Roma: non era stata vaccinata

La piccola, ricoverata all'ospedale Bambino Gesù, soffriva di una malattia genetica complessa