Giovedì 06 Luglio 2017 - 17:30

Roma, Morrissey minacciato da agente: Cancello il tour italiano

Non aveva con sé i documenti e un agente di polizia lo ha trattenuto per oltre mezz'ora, terrorizzando il cantante. La denuncia dell'ex voce degli Smiths su Facebook: "Ora in Italia non mi sento più al sicuro"

Morrissey pulls out of gig

Ha avuto paura di morire, quando un ufficiale di polizia lo ha fermato per il centro di Roma: "Ha messo la mano sulla pistola, anche se non avevo infranto alcuna legge".  A parlare è Morrissey, ex voce degli Smith, che sui social network denuncia "un chiaro atto intimidatorio" avvenuto nei suoi confronti, alle 19.45 di martedì sera, davanti a un negozio di abbigliamento sportivo in via del Corso.

"Il poliziotto ha terrorizzato Morrissey pretendendo per 35 minuti di vedere i suoi documenti", lo racconta su Facebook Sam Esty Rayner, fotografo e nipote del cantante. I documenti Morrisey non li aveva, ma il poliziotto non l'ha lasciato andare. "So chi sei", ha detto l'agente. "Conosco la legge, conosco i miei diritti e tu non hai motivo di fermarmi", ha quindi risposto l'artista. Il poliziotto avrebbe quindi iniziato a urlare, tenendo per tutto il tempo la mano sulla pistola. Poi Morrissey si è allontanato e l'agente non l'ha seguito.

"Credo che mi avesse riconosciuto e volesse spaventarmi", ha dichiarato il cantante. "Pensavo che mi avrebbe sparato". Alla scena avrebbero assistito un centinaio di persone, qualcuna avrebbe anche filmato la scena. 

 

 

Non è la stessa serata situazione quella ricostruita invece dalla questura: gli agenti avrebbero fermato l'uomo perché si trovava a bordo di un'auto condotta da un'altra persona, che "percorreva contromano via del Corso a tutta velocità". La polizia fa sapere che la pop star avrebbe assunto sin dal primo momento un atteggiamento ostativo: "cittadino inglese, ha insistito nel dire di non avere l'obbligo di declinare le proprie generalità né di dover esibire i documenti in quanto non aveva commesso alcun reato, stupito dal fatto di non essere stato riconosciuto". "Dopo varie insistenze, - continua la nota - gli agenti, che parlavano inglese, consentivano per ben due volte alla persona di effettuare telefonate in albergo e, facendosi passare l'interlocutore apprendevano l'identità dell'uomo potendo effettuare ulteriori accertamenti anche in assenza di documenti. Durante il controllo l'artista, infastidito scattava delle foto al poliziotto minacciando "lei diverrà famoso". 

Insieme alla dichiarazione, infatti, Rayner ha pubblicato su Facebook anche una fotografia del poliziotto in questione. "Voglio mettere in guardia le persone da questo agente pericolosamente aggressivo. Potrebbe uccidervi", ha scritto Morrissey sulla pagina Facebook del nipote. "Non so come si chiama, ma guidava una motocicletta targata G2458"

Da sempre innamorato di Roma, il cantautore britannico si trovava in città per registrare un nuovo album e aveva proposto un tour italiano di sette date per Settembre. Ora, però, ha cambiato idea e le ha cancellate tutte. "Con psicopatici come questo in giro, non mi sento al siuro in Italia", ha dichiarato Morrissey
 

Scritto da 
  • Corinna Spirito
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Meghan Markle to attend Christmas Day Church service

C'è una data: il principe Harry e Meghan Markle si sposeranno a maggio

La coppia annuncia la data del proprio matrimonio

Los Angeles, Governors Awards

"Molestata da Dustin Hoffman quando avevo 17 anni", nuove accuse contro l'attore

Cori Thomas era minorenne ai tempi ed era una compagna di liceo della figlia del premio Oscar

Presentazione del film "Uccisa in attesa di giudizio" a Roma

Michelle Hunziker e la voglia di maternità: "Mia figlia Sole vuole un fratellino"

La showgirl in un'intervista a 'Oggi' confessa il desiderio della bimba e forse anche il suo e di Tomaso Trussardi

X Factor 2017 - Puntata del 7 Dicembre

X-Factor, l'effetto Damiano: ecco perché fa impazzire le donne di tutte le età

La psichiatra Donatella Marazziti analizza il 'caso' del frontman della band romana