Giovedì 15 Marzo 2018 - 13:45

Ufficiale: Valentino Rossi rinnova fino al 2020 con la Yamaha

L'annuncio alla vigilia del weekend del Gran Premio del Qatar, prima tappa del Motomondiale 2018

Motomondiale a Sepang, le prove

E' ufficiale il rinnovo di contratto di Valentino Rossi con la Yamaha. La scuderia ha annunciato il prolungamento di due anni del rapporto con il pilota nove volte campione del mondo. L'annuncio arriva alla vigilia del weekend del Gran Premio del Qatar, prima tappa del Motomondiale 2018: è la sua 13/a stagione con i colori della Yamaha, che lo vedrà ancora alla guida nel 2019 e 2020.

Rossi - scrive la Yamaha su Twitter - "inizierà la sua 23esima stagione sulle piste e tanti altri importanti risultati verranno raggiunti in questi due anni".

 

 

"Quando ho firmato il mio ultimo contratto con Yamaha, nel marzo 2016, mi sono chiesto se sarebbe stato l'ultimo contratto come pilota della MotoGp. A quel tempo, ho deciso che avrei preso quella decisione durante i due anni successivi", ha commentato Rossi. "Negli ultimi due anni sono giunto alla conclusione che voglio continuare perché correre, essere un pilota della MotoGp, ma soprattutto guidare la mia M1, è la cosa che mi fa sentire bene", ha spiegato il 39enne 'Dottore'.

"E' una sfida difficile", ha ammesso Rossi. "Essere competitivi fino a 40 anni. So che sarà difficile e richiederà molto sforzo da parte mia e tanto allenamento, ma sono pronto. Non mi manca la motivazione, è per questo che ho firmato per altri due anni". "La conferma dell'estensione biennale di Valentino del suo accordo con la Yamaha è un ottimo modo per iniziare la stagione 2018 che prenderà il via ufficialmente venerdì in Qatar. La notizia potrebbe non essere una grande sorpresa perché Valentino aveva chiarito di voler continuare a correre, ma la riconferma sarà sicuramente una buona notizia per i suoi milioni di fan in tutto il mondo", le parole di Lin Jarvis, amministratore delegato di Yamaha Racing.

"È stato molto facile - ha assicurato - raggiungere un accordo insieme. Come team abbiamo bisogno di piloti in grado di vincere e con in grado di fare ciò che serve per raggiungere l'obiettivo. Nonostante i suoi molti anni nello sport e i suoi 39 anni, Vale è impegnato oggi come non lo è mai stato e non c'è dubbio che sia ancora un grande pilota, come testimoniato più recentemente dal suo secondo post negli ultimi test pre-campionato qui in Qatar. Ora il nostro lavoro - ha aggiunto Jarvis - è dargli la miglior YZR-M1 possibile per permettergli di lottare per le vittorie e il successo nel Mondiale".

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Gran Premio di Formula E Roma 2018 - La gara

Formula E, Sam Bird vince la prima edizione dell'E-Prix di Roma

Per il pilota britannico si tratta della seconda vittoria stagionale dopo quella ottenuta all'esordio a Hong Kong

CHN, FIA, Formel 1, Grand Prix von China

Roma, arriva la Formula E: la gara e il piano mobilità

L'evento, secondo il Campidoglio, creerà un indotto da 60 milioni di euro in tre anni

Fca, debutta a Milano la 500 Collezione

La Cinquecento più alla moda si svela nella città più fashion d'Europa

Moto GP, Gran Premio d'Argentina - Prove libere

MotoGp, in Argentina è subito Marquez. Rossi 7°, Ducati indietro

Il venerdì del Gran Premio di Argentina, secondo appuntamento del Motomondiale, si chiude nel segno del campione del mondo