Martedì 14 Novembre 2017 - 09:30

Russiagate, Trump Jr conferma: "Contatti con WikiLeaks in campagna elettorale"

Lo scambio di messaggi pubblicato su Twitter dal figlio del presidente

Donald Trump Jr. conferma: si è scambiato dei messaggi con Wikileaks durante la campagna elettorale per la Casa Bianca. E' stato proprio il figlio maggiore a pubblicare su Twitter gli scambi intercorsi dopo che l'indiscrezione era stata riportata da 'The Atlantic', rivista americana. E' stato Wikileaks a contattare più volte Trump Jr, che ha risposto sporadicamente. Nei messaggi, l'organizzazione di Julian Assange chiede al figlio del presidente Usa di diffondere documenti hackerati e propone alcune idee per non riconoscere il risultato delle elezioni in caso di vittoria della democratica Hillary Clinton.

Dopo la diffusione della notizia, Trump Jr ha attaccato chi nel Congresso ha permesso che trapelassero i documenti riservati che lui stesso aveva consegnato alle Commissioni che indagano sul Russiagate.

 

 

 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Sede Ema, oggi il verdetto

Agenzia del farmaco, il sorteggio decide per Amsterdam

La terza votazione è finita 13 a 13. Milano sfortunata nell'estrazione. Vola via un indotto da 1,7 miliardi all'anno. Gentiloni: "Che beffa!"

Cavo dell'iPhone danneggiato: muore folgorata 14enne vietnamita

Le Thi Xoan è deceduta durante la notte, col telefono attaccato alla presa

Ema, attesa per la scelta della sede: Milano spera, Bratislava favorita

L'Unione europea si prepara a designare le città che ospiteranno l'Agenzia europea del farmaco e l'Autorità bancaria europea

Golpe in Zimbabwe: il presidente Mugabe nelle mani dell'esercito

Zimbabwe, Cnn: Mugabe accetta di dimettersi, immunità per lui e moglie

Il presidente ha deciso di lasciare e ha già scritto la lettera