Martedì 12 Dicembre 2017 - 20:00

Ryanair, ancora grane: i piloti scioperano e la società minaccia sanzioni

L'offensiva dei piloti della compagnia arriva in scia all'annuncio di 20 mila cancellazioni di voli da parte di Ryanair

Ryanair strike

Nuove grane per Ryanair. La compagnia low cost deve fronteggiare la protesta del sindacato tedesco dei piloti Vereinigung Cockpit, che chiede l'applicazione del contratto collettivo di lavoro, e dei colleghi irlandesi della sigla Ialpa, che incroceranno le braccia il prossimo 20 dicembre. L'offensiva dei piloti della compagnia arriva in scia all'annuncio di 20 mila cancellazioni di voli da parte di Ryanair, attribuita dal vettore guidato dall'a.d. Michael O'Leary a problemi regolamentari in Irlanda.

Il sindacato tedesco ha parlato di sciopero che inizia "da ora in poi in qualsiasi momento", sottolineando che i piloti andranno avanti fino a quando Ryanair non aderirà al contratto nazionale. Il presidente del sindacato, Ingolf Schumacher, parla di "dumping sociale sistematico" da parte di Ryanair e si chiede "se non ora, quando ci sarà un'altra possibilità realistica per avere successo?". Ryanair rifiuta la rappresentanza sindacale, dicendo che preferisce negoziare direttamente con i dipendenti. Non si è fatta attendere però la risposta della Compagnia aerea che in una nota fa sapere che "i piloti con base a Dublino che parteciperanno a questa agitazione violeranno gli accordi presi e perderanno i benefici concordati".

La compagnia aerea ha inoltre tentato di sminuire la protesta in Irlanda, precisando che sarà facile "sconfiggere" lo sciopero. Infatti la decisione sarebbe stata presa in un voto che avrebbe coinvolto meno del 28% dei 300 piloti di Dublino, ha spiegato l'azienda, avvertendo che chi sarà "fuorviato" dall'iniziativa perderà i turni di lavoro più favorevoli e gli eventuali benefici retributivi. Ryanair, che ha concordato aumenti salariali in appena un terzo delle proprie 87 basi, ha precisato infine di non aver ricevuto alcuna notifica di sciopero in Germania. In Italia l'Anpac ha proclamato nei giorni scorsi uno sciopero del personale di Ryanair di 4 ore dalle 13.00 alle 17.00 del prossimo 15 dicembre. Anche il sindacato italiano chiede l'applicazione del contratto collettivo di lavoro. Inoltre l'Antitrust italiano ha bacchettato all'inizio di dicembre Ryanair perché continuerebbe a non informare adeguatamente sui diritti dei passeggeri. Il procedimento avviato dall'Autorità potrà portare a una sanzione amministrativa pecuniaria compresa tra 10.000 e 5 milioni di euro. La compagnia ha definito "senza fondamento" l'iniziativa, ricordando i una nota che "l'Enac ha già confermato che 'non ci sono gli estremi per applicare sanzioni a Ryanair'".
 

Scritto da 
  • Lorenzo Allegrini
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Cile, Papa incontra vittime regime di Pinochet: "Ci aiuti a trovare i desaparecidos"

Francesco ha ricevuto una lettera che racconta la lotta per ritrovare i detenuti scomparsi

Il maltempo si abbatte sul Nord Europa: 8 morti e caos trasporti

In tilt stazioni ferroviarie e aeroporti in Germania, Belgio e Paesi Bassi

Matrimonio ad alta quota: il Papa sposa hostess e steward in volo

I due non erano riusciti a celebrare il rito in chiesa perché la parrocchia alla quale appartengono è stata distrutta durante un terremoto del 2010

Il presidente Trump alla cerimonia del Gold Medal- Washington

Trump assegna 'Premi per le fake news': vince 'The New York Times'

L'idea del presidente Usa: sul secondo gradino del podio 'ABC News' e al terzo posto ecco la 'CNN'