Domenica 11 Febbraio 2018 - 10:30

Sanremo, per finalissima 12,1 milioni spettatori e 58,3% di share

È la serata più vista di questa edizione

Festival di Sanremo 2018, serata finale

Un Sanremo da record. I numeri della finale del Festival sono in linea rispetto alla finale dello scorso anno, quando l'ascolto fu di 12.022.000 con il 58.41% di share: "E' la seconda serata finale del Festival più seguita dal 2002 - ha detto in conferenza stampa Angelo Teodoli, direttore di Rai1 -. Le 2 finali del Festival 2017 e 2018 diventano i 2 programmi televisivi di prima serata col più alto valore di share degli ultimi 16 anni, eventi sportivi esclusi. Il 58.3% è perfettamente in linea che la media delle partite della Nazionale italiana di calcio dell'ultimo europeo 2016 (58.6%), ed è superiore del +3.4% rispetto alla finale di Champions League dello scorso anno, Juventus-Real Madrid".

Guardando all'intera edizione, per il quarto anno consecutivo il Festival riesce nell'impresa di migliorare il record dell'anno precedente. La media finale del Festival 2018 è del 52.27% con un ascolto medio di 10.919.334 spettatori, il miglior risultato degli ultimi 13 anni. Questa edizione del Festival "è entrata in contatto con 40.5 milioni di italiani, il 70% della popolazione, che hanno mediamente seguito Sanremo 2018 per 5 ore e 49 minuti", ha spiegato ancora Teodoli. Nella finale di sabato il picco di ascolto è stato registrato alle 21.42 con 14.975.524 spettatori, quando Laura Pausini ha terminato di cantare fuori dal Teatro Ariston; il picco di share invece c'è stato alle 01.17 con il 76.57% sull'annuncio dei vincitori, ed è chiaramente il valore record di questa edizione.

"Il picco di ascolto dell'edizione 2018 è invece di 17.171.040 registrato nella prima puntata con Fiorello", spiega Teodoli, che fa notare come sia cresciuto l'ascolto sulle fasce più giovani. "Sulle ragazze 15-24 lo share ha toccato quota 69.6%, con picchi dell'86.3% e segnando il record dal degli ultimi 19 anni (+13,8 punti vs finale 2017) - spiega -. Ma in generale tutta l'edizione del Festival ha raggiunto record storici su profili molto rilevanti. Sulle giovani 15-24 lo share medio è stato del 63.7%, il valore più alto tra le diverse fasce di età e il record degli ultimi 20 anni (dal 1997)". Questo è stato anche "il Festival più seguito dai bambini dal 2005 - dice ancora il direttore di Rai1 -. Tra i livelli di istruzione il miglior risultato è stato raggiunto sui laureati con il 56.4%, anche in questo caso record degli ultimi 20 anni record (dal 1997)".

La 68sima è anche l'edizione più vista di sempre sulla popolazione degli abbonati Sky (53.2%), e con una grande trasversalità regionale: al Nord, l'area geografica che storicamente segue meno il Festival rispetto al Centro-Sud, lo share è salito al 48.2%, il miglior risultato dal 2000. Ottimi anche gli ascolti delle altre trasmissioni: per quanto riguarda Primafestival "la media finale è del 22.7% e 5,7 milioni superiore di +2.2% punti e +538 sullo scorso anno". Crescono anche gli ascolti del Dopofestival: l'ultimo appuntamento è stato seguito da 3,5 milioni di spettatori, il 48.7% di share (+6.9% rispetto al dato di venerdì). 

Scritto da 
  • Antonella Scutiero e Chiara Troiano
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

 I Backstreet Boys in concerto a New York

Usa, paura al concerto dei Backstreet Boys. Crolla struttura: 14 fan feriti

Una forte tempesta ha rovesciato l'ingresso del posto che avrebbe dovuto ospitare il live della band a Thackerville, nell'Oklahoma

Morto a 68 anni il cantautore bolognese Claudio Lolli

Aveva vinto il premio Tenco lo scorso anno. È spirato dopo una lunga malattia

'Respect': come Aretha Franklin lo rese un inno femminista

Solo grazie al suo intervento la canzone divenne l'emblema della lotta per i diritti delle donne. La sua voce, poi, la rese immortale

È morta Aretha Franklin

Musica in lutto, addio Aretha Franklin: si è spenta la Regina del Soul

Le condizioni di salute della cantante si sono aggravate improvvisamente. Era considerata fra i 100 artisti più grandi nella storia