Mercoledì 28 Febbraio 2018 - 20:45

Trovati i segnali legati alle prime stelle apparse nell'universo

Una scoperta importante che, se confermata, potrà rivoluzionare i modelli sulla nascita del cosmo

Gli astronomi sono stati in grado di rilevare per la prima volta i segnali relativi all'apparizione delle prime stelle 13,6 miliardi di anni fa, poco dopo la nascita dell'universo. Il dato è emerso da uno studio pubblicato oggi sulla rivista Nature.

La scoperta di questi segnali da parte di un piccolo radiotelescopio installato in Australia deve ancora essere confermata da altri strumenti e da altre squadre di ricercatori. Ma l'intensità delle tracce osservate suggerisce che l'universo si è raffreddato più velocemente di quanto pensassimo, il che potrebbe portare a una revisione dei modelli cosmologici e forse a capire meglio la misteriosa materia oscura, invisibile a telescopi.

"L'apparente rilevamento della firma delle prime stelle nell'universo sarà un'innovazione se supera la prova del tempo", afferma Brian Schmidt, premio Nobel per la fisica 2011, che confida la sua "eccitazione".

"Dobbiamo rimanere molto cauti per il momento", ha detto per la sua parte all'AFP Benoit Semelin, astrofisico dell'Osservatorio di Parigi. "Ma se l'osservazione è confermata, è una scoperta importante perché coinvolgerà i cambiamenti dei modelli sulla nascita dell'universo", aggiunge.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Migranti, Merkel riceve Conte: "Verremo incontro a richiesta di solidarietà dell'Italia"

Vertice a Berlino in mezzo alla bufera con la Csu. Il premier: "Non ci possono lasciare da soli". Fico contro Orban: "Se non vuole le quote deve essere multato"

Unicef, video Beckham per 'Super Dads': "Cos'è per me essere papà"

Il campione di calcio, padre di quattro figli e Goodwill Ambassador, racconta la sua esperienza di genitore: dalla preoccupazione costante alla necessità di essere presente

Trump presenzia a un evento in onore delle madri e spose soldato

Migranti, Onu (e Melania) contro Trump: "Irragionevole separare bambini dalle famiglie"

Anche la first lady critica l'attuale legge sull'immigrazione e fa un appello per una riforma bipartisan

Inaki Urdangarin in tribunale

Spagna, in carcere il cognato del re: condannato per appropriazione indebita

Dovrà scontare cinque anni e dieci mesi di reclusione