Sabato 30 Dicembre 2017 - 15:30

Serie A: le pagelle di Fiorentina-Milan 1-1

I migliori in campo

Fiorentina - Milan

Le pagelle di Fiorentina-Milan 1-1, anticipo della 19esima giornata di Serie A.

FIORENTINA

Sportiello 5: poco impegnato nel primo tempo, responsabile nella ripresa sul gol del Milan. La sua respinta incerta termina sui piedi di Calhanoglu che ribadisce in rete.

Laurini 6: Buon primo tempo in fase offensiva, poi cala alla distanza. Si fa sorprendere sulla rete dell'1-1.

Pezzella 6: Torna titolare dopo un periodo di stop per un problema fisico. Lo fa con autorità e presenza fisica. Esce ancora acciaccato. (dal 73' Vitor Hugo 6: entra con personalità e senza paura).

Astori 6.5: tra i migliori in campo, annulla il temuto Cutrone. Sempre pulito negli interventi e puntuale nei disimpegni.

Biraghi 6: fatica in marcatura su Suso, che gli va via spesso e volentieri. Meglio in fase di spinta, suo l'assist per il gol di Simeone. Benassi 6: tanto movimento per favorire gli inserimenti dei compagni, poco pericoloso in zona gol. (dal 66' Eysseric 5.5: Pioli prova a dare maggior qualità in avanti con il francese, risultato non riuscito).

Badelj 6: solita sapiente regia, anche se saglia qualche pallone di troppo. Ad inizio secondo tempo chiama all'intervento Donnarumma.

Veretout 5.5: giornata di scarsa vena per il feancese. Sembra decisamente stanco e si spegne presto.

Dias 5.5: Timido in avvio, sbaglia qualche pallone, ma sfiora il vantaggio nel finale di primo tempo. Fuori nel secondo. (dal 54' Chiesa 5.5: Il Franchi saluta il suo ingresso con un'ovazione, ma la stellina viola non brilla).

Simeone 6.5: poche occasioni a disposizione, una la sfrutta alla grande con il gol del vantaggio viola. Gioca poco per la squadra.

Thereau 5: si divide con Sportiello la palma di peggiore in campo dei suoi. Troppo lezioso.

MILAN

G. Donnarumma 7: festeggia le 100 presenze in rossonero con un'ottima prestazione. Non può nulla sul gol di Simeone, ma in precedenza tiene a galla il Milan con almeno due grandi parate.

Calabria 6: non fa rimpiangere l'infortunato Abate. Annulla Thereau, spinge con continuità. Unico neo il troppo spazio concesso sul cross di Biraghi nel gol di Simeone.

Bonucci 5.5: Prestazione quasi perfetta. Punito da Simeone nell'unica distrazione.

Romagnoli 5.5: Prestazione gagliarda, graziato dall'arbitro su un brutto fallo al limite su Simeone nel primo tempo.

Rodriguez 6: Non lo si vede quasi mai in proiezione offensiva, ma è molto attento in difesa.

Kessié 6: solita prestazione tutto muscoli a centrocampo. Nel complesso si disimpegna sufficientemente, prezioso in fase difensiva. (dal 92' Locatelli s.v.).

Montolivo 6: libero di giostrare con il pallone fra i piedi ma non ne approfitta. Più incisivo in fase di recupero.

Bonaventura 5.5: Soffre il dinamismo del centrocampo gigliato e non riesce praticamente mai ad entrare in partita. (dal 73' Silva 6: Gattuso gli regala l'ultimo quarto d'ora abbondante più recupero, ha una buona occasione nel finale ma non la sfrutta).

Suso 6.5: primo tempo a sprazzi, cresce nella ripresa quando prima impegna Sportiello da fuori area e poi da una sua iniziativa nasce il gol del pareggio di Calhanoglu.

Cutrone 5: meglio quando entra a partita in corso, annullato da Astori.

Borini 5: lotta e rincorre gli avversari con la solita dedizione, inesistente in fase offensiva. (dal 53' Calhanoglu 6.5: il turco è la carta vincente di Gattuso. Lesto nel farsi trovare presente sull'occasione più importante, quella dell'1-1). 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Conferenza stampa AC Milan - Ritiro estivo per la stagione 2018/2019

Elliott prende il controllo del Milan: pronti 50 milioni di aumento di capitale

Obiettivo del fondo "creare stabilità finanziaria e raggiungere il successo a lungo termine"

Milan vs Genoa  - Campionato italiano di calcio Serie A TIM 2017-18

Commisso: "Ancora in gioco per prendere il Milan, ma avrei voluto la Juve"

Il magnate italoamericano non ha ancora rinunciato alla trattativa con Mr Li

Il Milan di Mr Li paga per le colpe di Berlusconi e Galliani

Di solito le colpe dei padri non dovrebbero ricadere sui figli, ma stavolta l'antico adagio non funziona

AC Milan, il Presidente Li Yonghong con la  famiglia in visita a Casa Milan e al Museo

Uefa, Milan escluso per un anno dalle coppe europee. Il club fa ricorso al Tas

Fuori per violazione delle norme del fair play finanziario