Sabato 28 Aprile 2018 - 20:00

Serie A, Roma 'avvisa' Liverpool: 4-1 al Chievo, Champions più vicina

Tutte buone notizie in vista della gara di ritorno contro i Reds, quando ai giallorossi serviranno anche gli spunti degli attaccanti per ribaltare il risultato dell'andata

Roma - Chievo

Quattro messaggi al Liverpool e uno alle dirette rivali per la lotta Champions. La Roma c'è e dimostra di aver smaltito nel migliore dei modi la batosta di Anfield regolando con un poker all'Olimpico (4-1) un Chievo mai in partita. Se spesso e volentieri in questa stagione - Dzeko a parte - è stato l'attacco a creare i maggiori grattacapi ad Eusebio Di Francesco, contro i veneti è stato proprio il tridente offensivo a fare la differenza, con la conferma di Schick (al secondo gol di fila) e l'ottima prova di un ritrovato El Shaarawy, a segno così come il centravanti bosniaco, autore della doppietta che ha messo in cassaforte il match e che avvicina sensibilmente De Rossi e compagni all'obiettivo qualificazione Champions. Tutte buone notizie in vista della gara di ritorno di mercoledì contro i Reds, quando ai giallorossi serviranno anche (se non soprattutto) gli spunti degli attaccanti per provare a ribaltare le sorti di una qualificazione sulla carta compromessa all'andata.

Non può sorridere invece dalla parte opposta Rolando Maran: la sua squadra si è presentata nella capitale rassegnata e non ha mai dato l'impressione di poter riaprire la partita, nemmeno quando è rimasta in superiorità numerica per l'espulsione di Juan Jesus (con tanto di rigore sbagliato da Inglese). E la classifica non fa che peggiorare di domenica in domenica, con i clivensi attualmente appena due punti sopra la zona retrocessione. Di Francesco vuole i tre punti a ogni costo e per conquistarli limita al minimo il turnover schierando un 4-3-3 con Dzeko, Schick ed El Shaarawy nel tridente offensivo. In mezzo rifiata Strootman (dentro Pellegrini), dietro Manolas e Florenzi, con l'inserimento di Juan Jesus e Bruno Peres. Maran invece punta su un guardingo 5-3-2 con Pucciarelli-Inglese coppia d'attacco.

Il primo sussulto lo regala Castro, che al 7' scheggia la traversa, ma passata la paura un minuto più tardi i giallorossi sono già avanti. Nainggolan scippa la sfera a Sorrentino e mette dentro per Schick, che di piatto non sbaglia firmando il secondo gol di fila e l'immediato vantaggio della Roma. Che non è paga dell'1-0 e continua a premere. Sulla punizione di Pellegrini Fazio prende l'ascensore e di testa colpisce il palo, con Sorrentino che si salva poi di piede in qualche modo evitando il tapin di Dzeko. Al 13' El Shaarawy va a segno di tacco sul cross basso di Kolarov ma il direttore di gara annulla giustamente per fuorigioco. Gli ospiti si fanno notare per un cross di Cacciatore respinto da Alisson ma i capitolini di fatto dominano in lungo e in largo. E creano occasioni a ripetizione. Sorrentino salva sulla conclusione potente di Schick, poco prima della mezz'ora invece è il palo - il secondo del pomeriggio - a tenere a galla il Chievo sulla conclusione a giro di El Shaarawy. L'undici di Di Francesco insiste e al 42' piazza il raddoppio con il solito Dzeko, che di sinistro batte Sorrentino sul pregevole cross di Kolarov.

Nella ripresa il copione non cambia. Sorrentino fa gli straordinari su Dzeko, poi blocca il tentativo dalla distanza di Pellegrini. La gara potrebbe cambiare all'11', quando Juan Jesus trattiene ingenuamente Inglese rimediando un cartellino rosso e un calcio di rigore in favore dei veneti. Per i clivensi però non è giornata e Alisson ipnotizza dagli undici metri lo stesso Inglese. Dal possibile 2-1 al 3-0 il passo poi è brevissimo. El Shaarawy fa tutto da solo e dopo aver saltato Gamberini con una conclusione precisa cala il tris. Che diventa poker due minuti più tardi, al 22', con un bolide da fuori area di Dzeko che vale la doppietta personale. Gli ultimi venti minuti sono pura accademia, con la Roma che risparmia le forze in vista del secondo round contro il Liverpool, anche se sul gong incassa il gol della bandiera di Inglese.

IL TABELLINO

Reti: pt 8' Schick (R), 42' Dzeko (R); st 20' El Shaarawy (R), 22' Dzeko (R), 43' Inglese (C).

Roma: Alisson: Bruno Peres, Juan Jesus  (15' st Manolas), Fazio, Kolarov ; Pellegrini (32' st Gonalons), De Rossi; Nainggolan, El Shaarawy, Schick; Dzeko (37' st Gerson). All. Spalletti. A disp. Lobont, Skorupski, Pellegrini, Capradossi, Silva, Florenzi, Under.

Chievo:  Sorrentino; Cacciatore, Tomovic, Bani (1' st Gamberini), Rigoni; Castro (32' st Birsa), Radovanovic, Depaoli (23' pt Jaroszynsky), Hetemaj ; Pucciarelli; Inglese All. Maran. A disp. Seculin, Confente, Jaroszynsky, Dainelli, Gamberini, Stepinsky, Cesar, Giaccherini, Gobbi, Birsa, Pellissier, Bastien.

Arbitro: Calvarese.

Note: espulso Juan Jesus (R) all'11' st; Alisson (R) para un rigore a Inglese (C) al 12' st; ammoniti Nainggolan, Kolarov (R), Hetemaj, Birsa (C).

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

FBL-FRA-LIGUE1-METZ-BORDEAUX

Roma, colpo di scena nell'affare Malcom: spunta il Barcellona

Il club giallorosso aveva trovato l'accordo con il Bordeaux, ma il giocatore non è mai arrivato nella capitale. I suoi agenti in Spagna per incontrare il club blaugrana

Liverpool v AS Roma File Photo

Incidenti Liverpool-Roma: tifoso dei Reds aggredito esce dal coma

Buone notizie per il 53enne picchiato da un gruppo di giallorossi prima della semifinale di andata di Champions

FILES-FBL-WC-2018-TEAM-NAINGGOLAN

Nainggolan verso Inter saluta i tifosi della Roma: "Non ci sto bene. Messo davanti a scelte"

Il giocatore belga risponde su Instagram a un supporter giallorosso che non si rassegna

AS Roma, conferenza stampa di Eusebio Di Francesco

Roma, Di Francesco rinnova fino al 2020: "Felice di continuare questa avventura"

Nella sua prima annata da tecnico giallorosso, ha collezionato 51 panchine, con un bilancio di 29 vittorie, 10 pareggi e 12 sconfitte